Egon Schiele ⋯

Se potessi essere di carne, credo che solo una cosa cercherei immediatamente: l’amore. Non so se saprei riconoscerlo, però. Ricordo i baci della mamma e perfino il calore liquido dentro la sua pancia, prima ancora che fra le sue braccia. Lo ricordo, perché è l’unico fuoco della mia breve vita. E poi le tue carezze, caro Nanaqui. Le carezze di un bimbo che cercava una sorella con cui giocare a nascondere le paure. Da proteggere e da cui farsi proteggere. Com’è stato amare, Antonin? Era come giocare a rincorrersi o giocare a mosca cieca? Si sentivano i crampi allo stomaco, come quando si ha tanta fame? E quando poi l’amore si perde, piangevi come quando la mamma scompariva? Eccomi qui, condannata a un’eterna mancanza. È il suo esser piena di cosi tante cose che la rende irresistibile. Tu puoi capirmi. Lo sento benissimo anch’io, come lo sentivi tu, Nanaqui, che l’amore è uno stupore incantevole. Il più incantevole che esista al mondo. E allora parliamo dell’unica volta che quel prodigio, immenso come l’universo, bussò alla grande porta della tua anima, travolgendoti di meraviglia e speranza. Apparve come una dea di guarigione dei tuoi tormenti e delle tue sofferenze: Gènica Athanasiou. Un amore di attrice. Il più grande spettacolo del tuo cuore…

Crediti
 • Antonin Artaud •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Sapere di non essere
159% IneditiSergio Parilli
Ho rivisto finalmente a Julián. Veniva da altri mondi non sconosciuti per lui, visto che è riuscito a tornare senza bussola. Non era tenuto a tornare, anche perché se stava bene dove era arrivato poteva restarci in eterno, visto che era previsto un viaggi⋯
Il caso Nietzsche
144% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Il mercantile
122% IneditiSergio Parilli
Magari è troppo presto, ma i sognatori, hanno sempre lo sguardo perso, sicuramente piacevole nei loro pensieri e sorridono… ma, anche se sono solo due righe con due soli sostantivi, l’emozione è sempre la stessa per il poeta. Siamo nel periodo di un’attra⋯
Un nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
110% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯
Il Deserto
84% Anna Maria TocchettoArticoli
Vivere certo, è un po’ il contrario di esprimere. Secondo i grandi maestri toscani, è testimoniare tre volte, nel silenzio, nella fiamma e nell’immobilità. Ci vuole molto tempo per capire che i personaggi dei loro quadri, si incontrano ogni giorno nelle v⋯