⋯
Se nella concezione del mondo, si parte dalla cosa in sé, dalla volontà di vivere, si trova, come nucleo e massima concentrazione di essa, l’atto della generazione; questo si presenta allora come la prima cosa, come il punto di partenza: esso è il ‘punctum saliens’ dell’uovo cosmico, la cosa principale. Quale contrasto, invece, se si parte dal mondo empirico dato come apparenza, dal mondo come rappresentazione! Qui, infatti, quell’atto si presenta come qualche cosa di assolutamente singolo e particolare, di importanza subordinata, anzi come una cosa secondaria coperta e celata, che avviene in modo clandestino, un’anomalia paradossale che è spesso materia di riso. Ma potrebbe anche sembrarci che il diavolo abbia solo voluto celarvi il suo giuoco: giacché il coito è la sua mancia e il mondo il suo regno. Non si è notato come “illico post coitum cachinnus auditur diaboli“?

Crediti
 • Arthur Schopenhauer •
 • Parerga e paralipomena •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Il caso Nietzsche
478% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Sapere di non essere
208% IneditiSergio Parilli
Ho rivisto finalmente a Julián. Veniva da altri mondi non sconosciuti per lui, visto che è riuscito a tornare senza bussola. Non era tenuto a tornare, anche perché se stava bene dove era arrivato poteva restarci in eterno, visto che era previsto un viaggi⋯
Un nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
207% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯
Il mercantile
175% IneditiSergio Parilli
Magari è troppo presto, ma i sognatori, hanno sempre lo sguardo perso, sicuramente piacevole nei loro pensieri e sorridono… ma, anche se sono solo due righe con due soli sostantivi, l’emozione è sempre la stessa per il poeta. Siamo nel periodo di un’attra⋯
La vita agra
169% Luciano BianciardiTesti
Dicono: guardate come oggi per vendere un’aranciata la si accoppia a un simbolo sessuale, e così un’auto, un libro, un trattore persino. A un simbolo, certo, ma non al sesso reale. Un simbolo che funziona in vista di qualche altra cosa. Tu, dicono in sost⋯