Egon Schiele &#8943

Non siamo realmente noi se non quando, mettendoci di fronte a noi stessi, non coincidiamo con niente, nemmeno con la nostra singolarità.


Crediti
 • Emil Cioran •
 • La caduta nel tempo •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Portrait SonnenbaumL’essenza della singolarità
49% Philip RothSchiele Art
Chi sono, loro, adesso? Sono la versione più semplice possibile di sé stessi. L’essenza della singolarità. Tutto il dolore si è raggrumato in passione. Forse non rimpiangono nemmeno più che le cose non siano andate diversamente. Si sono trincerati troppo ⋯
Egon Schiele ⋯ L’asino
46% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
A volte sogno che Mario Santiago viene a prendermi con la sua motocicletta nera. Ci lasciamo alle spalle la città e man mano che le luci vanno sparendo Mario Santiago mi dice che si tratta di una moto rubata, l’ultima moto rubata per viaggiare attraverso ⋯
Egon Schiele ⋯ Sitting girlCerchiamo un colpevole del nostro destino
44% Schiele ArtThomas Bernhard
Noi cerchiamo senza sosta di scoprire dei retroscena e non facciamo un solo passo in avanti, soltanto complichiamo e ingarbugliamo ancor più ciò che è già complicato e ingarbugliato. Cerchiamo un colpevole del nostro destino, che quasi sempre, se siamo on⋯
Egon Schiele ⋯ Chi sono io per essere brillante
44% Nelson MandelaSchiele Art
La nostra paura più profonda non è essere inadeguati. La nostra paura più profonda è di essere potenti oltre ogni limite. È la nostra luce, non la nostra ombra, a spaventarci di più. Ci domandiamo: “Chi sono io per essere brillante, pieno di talento, favo⋯
Egon Schiele ⋯ A Reclining Woman in a yellow dressNon sto pensando a niente
43% Fernando PessoaPoesieSchiele Art
Non sto pensando a niente, e questa cosa centrale, che a sua volta non è niente, mi è gradita come l’aria notturna, fresca in confronto all’estate calda del giorno. Che bello, non sto pensando a niente! Non pensare a niente è avere l’anima propria e inter⋯
Egon Schiele ⋯ La nostra vita interiore ci è sconosciuta
41% Irvin YalomSchiele Art
Quando Schopenhauer era in vita la psicoterapia non era ancora nata, e tuttavia nei suoi scritti c’è molto di pertinente con la terapia. La sua opera maggiore, “Il mondo come volontà e rappresentazione“, cominciava con una critica e un ampliamento di Kant⋯