Selfportrait

Molto avrebbe potuto essere diverso se io fossi stato diverso. Ma tutto è stato come doveva essere; perché tutto è avvenuto in quanto io sono come sono.

Crediti
 • Carl Gustav Jung •
 • SchieleArt •  Selfportrait • 1911 •

Similari
Egon Schiele ⋯ AutoritrattoAccendere l’anima per una sola
69% Schiele ArtVladimir Majakovskij
A Cesare quel che è di Cesare, a Dio quel che è di Dio. Ma uno come me dove potrà ficcarsi? Dove mi si è apprestata una tana? S’io fossi piccolo come il grande oceano, mi leverei sulla punta dei piedi delle onde con l’alta marea, accarezzando la luna. Dov⋯
Egon Schiele ⋯ LL’abbraccio: opera che parla ai nostri giorni
58% ArticoliDaniel di SchulerSchiele Art
A bocca aperta. Sara rimasto così, Gustav Klimt, vedendo quei fogli dell’album. Come Perugino quando Raffaello gli avrà mostrato quel che papà gli aveva insegnato. Come chi avrà sentire suonare l’ancor più giovane Mozart. Come tutti quelli cui capita di t⋯
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
40% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso Il piacere del testo analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a leggere fino a farsi del male! Fino⋯
Egon Schiele ⋯ Valorizza quello che puoi dare
36% AnonimoSchiele Art
Umano, vedo che stai piangendo perché è arrivato il mio momento. Non piangere, per favore, ti voglio spiegare alcune cose. Tu sei triste perché me ne sono andato, ma io invece sono felice perché ti ho conosciuto. Quanti come me ogni giorno muoiono senza a⋯
Egon Schiele ⋯ Two women in embraceAntico insegnamento esoterico
35% Schiele ArtWilliam Patrick Patterson
Quel desiderio di raggiungere il vecchio continente che da tempo covava sotto la cenere nel cuore di Margaret tornò ad accendersi. Poi fu la volta del secondo sconosciuto: A. R. Orage, che raccontò di un antico insegnamento esoterico mirante allo sviluppo⋯
Egon Schiele ⋯ È il nostro un eterno precipitare?
34% Anselmo d’AostaSchiele Art
Ma se prevedeva che sarebbe caduto e non voleva, era tanto infelice nel suo dolore quanto la sua volontà di mantenersi nella giustizia. non poteva in nessun modo sapere o anche immaginare che avrebbe fatto il male che fece. E come poteva ignorarlo, se era⋯