Egon Schiele ⋯
Guardami, Padre, tu che sei qui, abbracciami, dammi vicinanza e lontananza, svuotati e gonfiati, freneticamente, mondo. – Adesso stira le tue nobili ossa. Porgimi tenero orecchio, begli occhi azzurro pallidi, il colore dell’acqua.
– Questo esisteva, Padre. Io sono prima di Te

Crediti
 • Egon Schiele •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Ognuno di noi è una goccia d’acqua
38% Raimon PanikkarSchiele Art
Ognuno di noi è una goccia d’acqua. Quest’acqua a un certo momento o evapora nel nulla o cade nel mare… Quando noi moriamo cosa capita alla mia goccia d’acqua? Dipende da chi sono io: la goccia d’acqua o l’acqua della goccia? Se sono la goccia d’acqua, ⋯
Le tue decisioni tragiche
34% Julio CortázarSchiele Art
E sì, pare che sia così, pare che te ne sia andata dicendo non so cosa, che andavi a gettarti nella Senna, qualcosa di simile, una di quelle frasi da notte fonda, mescolate a lenzuola e a bocca impastata, quasi sempre nel buio o con qualcosa come mano o p⋯
Fra il sapiente e l’ignorante
33% FilosofiaPlatoneSchiele Art
“Ma cosa sarebbe allora, esclamai, questo Amore? un mortale?”. “Niente affatto”. “Ma allora cos’altro è?”. “Come nel caso di prima, qualcosa di mezzo fra mortale e immortale”. “Che è dunque, o Diotima?”. “Un demone grande, o Socrate. E difatti ogni essere⋯
Esaurire la materia
29% Philip RothSchiele Art
Che gli uomini fossero creature multiformi non era una novità per lo Svedese, anche se era sempre un po’ uno choc doverlo constatare nuovamente ogni volta che qualcuno ti dava una delusione. Ciò che lui trovava stupefacente era il modo in cui gli uomini s⋯
Dica pure che sono vecchio
27% Gianni RodariPoesieSchiele Art
Dica pure che sono vecchio Di giovane mi è rimasto soltanto quest’orecchio. È un orecchio bambino, mi serve per capire le voci che i grandi non stanno mai a sentire. Ascolto quel che dicono gli alberi, gli uccelli, le nuvole che passano, i sassi, i ruscel⋯
Snella come una palma
25% Schiele ArtSerena Vitale
La bellezza la seguiva come una radiosa ombra, la precedeva con la tenacia degli epiteti costanti: ‘la leggiadra moglie’, ‘la bellissima moglie’,’la meravigliosa padrona di casa’, ‘la bella Natalie’, ‘splendida donna’, ‘graziosissima creatura’; per nessun⋯