Gustave Doré ⋯
La bocca sollevò dal fiero pasto
quel peccator, forbendola à capelli
del capo ch’elli avea di retro guasto.

Crediti
 • Dante Alighieri •
 • Pinterest • Gustave Doré  • The Dore Gallery of Bible Illustrations •

Similari
Gustave Doré ⋯ Gesù guarisce i malatiCome ‘l ramarro sotto la gran fersa
91% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
Come ‘l ramarro sotto la gran fersa dei dì canicular, cangiando sepe, folgore par se la via attraversa, sì pareva, venendo verso l’epe de li altri due, un serpentello acceso, livido e nero come gran di pepe; e quella parte onde prima è preso nostro alimen⋯
Gustave Doré ⋯ LDeh, or mi dì: quanto tesoro volle
68% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
Deh, or mi dì: quanto tesoro volle Nostro Segnore in prima da san Pietro ch’ei ponesse le chiavi in sua balìa? Certo non chiese se non “Viemmi retro”. E se non fosse ch’ancor lo mi vieta la reverenza de le somme chiavi che tu tenesti ne la vita lieta, io ⋯
Gustave Doré ⋯ Ahi Pisa, vituperio de le genti
41% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
Ahi Pisa, vituperio de le genti del bel paese là dove ‘l sì suona, poi che i vicini a te punir son lenti, muovasi la Capraia e la Gorgona, e faccian siepe ad Arno in su la foce, sì ch’elli annieghi in te ogne persona! Che se ‘l conte Ugolino aveva voce d’⋯
Gustave Doré ⋯ La sepoltura di SarahQuel sol che mi scaldò ‘l petto
37% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
Quel sol che pria d’amor mi scaldò ‘l petto, di bella verità m’avea scoverto, provando e riprovando, il dolce aspetto.
Gustave Doré ⋯ T’ha così distrutto questo Amore?
34% Dante AlighieriDoré Gallery
L’anima era tutta data nel pensare di questa gentilissima; onde io divenni in picciolo tempo poi di sì fraile e debole condizione, che a molti amici pesava de la mia vista; e molti pieni d’invidia già si procacciavano di sapere di me quello che io volea d⋯
Gustave Doré ⋯ Quando tu sarai tornato al mondo
34% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
– Su Pia dè Tolomei – “Deh, quando tu sarai tornato al mondo e riposato de la lunga via”, seguitò ‘l terzo spirito al secondo, “ricorditi di me, che son la Pia; Siena mi fé, disfecemi Maremma: salsi colui che ‘nnanellata pria disposando m’avea con la sua ⋯