Seated Young Girl
Nella comunità stabilirei che ogni cosa si dovesse regolare all’opposto di quel che si fa per solito. E difatti non ammetterei alcuna sorta di traffico. Né i magistrati avrebbero autorità alcuna. La cultura dovrebb’essere affatto sconosciuta. Le ricchezze, la povertà, gli impieghi servili non dovrebbero esistere. Né contratti, né diritti di successione, né confini, né divisioni di terre, né coltivazioni, né vigne: nulla di tutto questo. Non si dovrebbero conoscere alcun uso del metallo, né del grano, né del vino, né dell’olio. E nessuna sorta di occupazione. Tutti in ozio. Tutti, nessuno escluso. Ed anche le donne, ma innocenti e pure. Nessuna sovranità…

Crediti
 William Shakespeare
 La tempesta
 SchieleArt •  Seated Young Girl • 1910




Quotes per William Shakespeare

Tu dici che ami la pioggia, ma quando piove apri l'ombrello.
Tu dici che ami il sole, ma quando splende cerchi l'ombra.
Tu dici che ami il vento, ma quando tira chiudi la porta.
Per questo ho paura quando dici che mi ami.

Il mio slancio è infinito come il mare,
e non meno profondo è il mio amore;
più te ne dono più ne posseggo,
perché entrambi sono infiniti.

Si soffre molto per il poco che ci manca e gustiamo poco il molto che abbiamo.

L'uomo che non ha alcuna musica dentro di sé... è nato per il tradimento, per gli inganni, per le rapine.

Non c'eravate per Il Principio. Non ci sarete per La Fine. La vostra conoscenza di quello che sta succedendo può essere soltanto superficiale e relativa.