⋯
La disperazione, lo sappiamo tutti, è umana, non risulta dalla storia naturale che gli animali si disperino. Eppure l’uomo, inseparabile dalla sua disperazione, si è abituato a viverci insieme, la sopporta fino all’ultimo limite di frontiera e non sarà certo per un motore in avaria in mezzo al mare che il navigatore si strapperà i capelli, che implorerà i cieli o gli lancerà maledizioni e improperi, azioni tutte e due altrettanto inutili, l’unica è aspettare, chi ha portato via il vento lo ricondurrà.

Crediti
 • José Saramago •

Similari
Apollo e Dafne di Gian Lorenzo BerniniApollo e Dafne
54% Elisa SavianiPercorsi
Si tratta di una delle sculture giovanili del Bernini, eseguite per il cardinale Scipione Borghese. L’artista ha qui tentato di rendere il movimento in scultura, operazione assai difficile considerata la natura stessa del mezzo utilizzato. Tuttavia egli h⋯
 ⋯ Il declino della violenza
42% Percorsi
L’idea che gli esseri umani possano essere pacifici per natura e che siano stati corrotti poi, da quelle che sono le istituzioni moderne, non regge molto, a sentire gli scienziati sociali, per quanto riguarda la violenza; infatti, il professore di psicolo⋯
  ⋯ Roma Town Site
33% PercorsiUldio Calatonaca
Roma, lo dico subito, nell’ultima trentina d’anni è cambiata poco o nulla; o meglio lo ha fatto un po’ in male e un po’ anche in bene. Io, romano che trenta anni fa era ventenne, non capisco cosa è davvero peggiorato: mondezza trasporti sanità delinquenza⋯
Mariarosaria Stigliano  ⋯ I versi sono esperienze
29% PercorsiRainer Maria Rilke
Oh, ma con i versi si fa ben poco, quando li si scrive troppo presto. Bisognerebbe aspettare e raccogliere senso e dolcezza per tutta una vita e meglio una lunga vita, e poi, proprio alla fine, forse si riuscirebbe poi a scrivere dieci righe che fossero b⋯
⋯  ⋯Sapere dove è l’identità è una domanda senza risposta
24% Autori VariFernando PessoaJosé Saramago
Mi sono moltiplicato per sentire, per sentirmi, ho dovuto sentire tutto, sono straripato, non ho altro che traboccarmi, e in ogni angolo della mia anima c’è un altare a un dio differente. Mi sento multiplo. Sono come una stanza dagli innumerevoli specchi ⋯
Nicola Samorì ⋯ Il telo incerato del crimine
23% Henry MillerPercorsi
Le cose non cambiano perché nessuno si preoccupa di capirle. Chi è disposto ad affondare fra queste cose? L’energia non si perderebbe in inutili lamentele, ma guadagnerebbe nel fluire e ricaricarsi da sé. Supponiamo per un attimo che il castigo abbia le s⋯