Kauerndes Mädchen
Ritengo che la Verità sia una terra senza sentieri e che non si possa raggiungere attraverso nessuna via, nessuna religione, nessuna scuola. Questo è il mio punto di vista, e vi aderisco totalmente e incondizionatamente. Poiché la Verità è illimitata, incondizionata, irraggiungibile attraverso qualunque via, non può venire organizzata, e nessuna organizzazione può essere creata per condurre o costringere gli altri lungo un particolare sentiero. Se lo comprendete, vedrete che è impossibile organizzare una fede. La fede è qualcosa di assolutamente individuale, e non possiamo e non dobbiamo istituzionalizzarla. Se lo facciamo diventa una cosa morta, cristallizzata; diventa un credo, una setta, una religione che viene imposta ad altri.

Crediti
 Jiddu Krishnamurti
  Dal Discorso del 3 agosto 1929 ad Ommen, in Olanda.
 SchieleArt •  Kauerndes Mädchen • 




Quotes per Jiddu Krishnamurti

Facciamo sempre paragoni tra quello che siamo e quello che dovremmo essere. Questo continuo paragonarci a qualcosa o a qualcuno è la causa primaria dei nostri conflitti. Perché vi paragonate ad altri? Se non vi paragonate a nessuno sarete quel che realmente siete.

Seguire un'autorità ha molti vantaggi se uno pensa in termini di motivi e conseguimento personali; ma l'educazione basata sull'avanzamento e profitto individuali può solo costruire una struttura sociale che è competitiva, antagonistica e violenta. Questo è il tipo di società in cui siamo cresciuti e la nostra animosità e confusione è ovvia.  Education and the significance of life

Tutti attraverso l'educazione e l'ambiente siamo stati istruiti a cercare la sicurezza e il profitto personale in competizione con gli altri. Anche se lo nascondiamo sotto frasi eleganti siamo stati educati per collaborare a un sistema di sfruttamento e di possesso basato sulla paura. Una tale educazione non può che portare confusione e dolore a noi stessi e al mondo perché crea in ognuno di noi le barriere psicologiche che ci separano e ci dividono dagli altri.

La felicità arriva quando non te l'aspetti; e nel momento in cui sei cosciente di essere felice, non lo resterai a lungo.

Dunque, come nasce l'osservatore? Quando guardate un fiore, nel momento in cui l'osservate da vicino, l'osservatore non c'è, c'è soltanto il guardare. Poi cominciate a dargli un nome e vorreste averlo nel giardino di casa vostra. A quel punto avete già cominciato a costruire un'immagine...