Egon Schiele ⋯
Quando ogni cosa è vissuta fino in fondo non c’è morte né rimpianto e neppure una falsa primavera.
Non basta dire che tutto è morte.
Naturalmente tutto è morte.
Ma occorre anche dire che – pur senza speranze, a quanto sembra – ci opponiamo con strenuo accanimento all’idea che tutto è morte. La morte deve – senza facili inganni – perdere il suo prestigio. La morte è falsa. È il nostro spirito a trovarla falsa.
Chi per onestà continua a dire che non c’è nulla al di fuori della morte non fa che rafforzarla.

Crediti
 • Elias Canetti •
 • Il libro contro la morte •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
72% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso “Il piacere del testo” analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a “leggere fino a farsi del male! F⋯
Egon Schiele ⋯ Basta col prossimo
49% Carmelo BeneSchiele Art
Basta col ciclo servo-padrone, basta con la dialettica, basta con la politica, basta con l’umanesimo, basta coi libri, basta col teatro, basta col cinema, basta con l’intrattenimento, basta col prossimo.
Egon Schiele ⋯ Vita, morte
35% Carlo MichelstaedterPoesieSchiele Art
Vita, morte, la vita nella morte; morte, vita, la morte nella vita. Noi col filo col filo della vita nostra sorte filammo a questa morte. E più forte è il sogno della vita – se la morte a vivere ci aita ma la vita la vita non è vita se la morte la morte è⋯
Egon Schiele ⋯ Reclining WomanLe precauzioni inutili
30% Dino BuzzatiSchiele Art
Ora che lui è partito, e non si farà vivo più, scomparso, cancellato via dal quadrante della vita esattamente come se fosse morto, a lei, Irene, non resta che armarsi di tutto il coraggio che una donna può chiedere a Dio e sradicare tutti i rami per cui q⋯
Egon Schiele ⋯ Lying IIncatenarsi al fabbro
29% Schiele Art
Un uomo si sveglia una mattina in catene e non sa come togliersele. Per anni cerca qualcuno che lo liberi. Poi un giorno passa davanti alla bottega di un fabbro, vede che quello forgia il ferro e gli chiede di aiutarlo. Il fabbro con due colpi rompe le ca⋯
Egon Schiele ⋯ Landscape of houses in an old Moldavian town running along the riverLa nostra meta è vivere
28% Arthur SchopenhauerFilosofiaSchiele Art
Alla via del santo ci opponiamo in tutti i modi: la nostra meta è vivere, per la nostra breve stagione, una vita passabile e oziosa, che, se anche nel migliore dei casi può risultare men che mediocre, ci appare comunque infinitamente preferibile alla salv⋯