La striscia dei giorni
Nella notte impenetrabile
della sua saggezza
un dio chiude
la striscia dei giorni
che verranno
e ride
del nostro umano trepidare.

Crediti
 • Carlo Rovelli •
 • L'ordine del tempo •
 •  •  •  •  •
Similari
Caspar David Friedrich ⋯ Zwei Männer am Meer, Gemälde vonSquallida solitudine
39% NovalisPoesie
Qual mai vivente dotato di sensi non ama, sovra tutte le splendide apparenze dello spazio che intorno gli dilaga, la Luce giocondissima con le sue tinte, i raggi, i flutti; e con la dolce onnipresenza sua, squillante giorno? Come la piú riposta anima dell⋯
 ⋯Canzone ovvia
37% Paulo FreirePoesieSocietà
Riposarmi dal molto che farò, Mentre ti attenderò. Chi attende nella pura attesa Vive un tempo di attesa vana. Per questo, mentre ti attendo Lavorerò i campi e Converserò con gli uomini Bagnerò di sudore il mio corpo, che il sole brucerà; le mie mani dive⋯
Maja TopcagicSempre l’altro
35% Magnus ErzensbergerPoesie
Uno ride si interessa ha il mio viso con pelle e capelli sotto il cielo lascia rotolare parole dalla mia bocca uno che ha denaro e paura e un passaporto uno che litiga e ama uno che si diverte e si dimena ma non io io sono l’altro che non ride che non ha ⋯
Pierre-Auguste RenoirLa vita semplice
35% Octavio PazPoesie
Chiamare il pane pane e che appaia sulla tovaglia il pane quotidiano; dargli al sudore il suo e dargli al sonno al breve paradiso e all’inferno e al corpo e al minuto quello che chiedono; ridere come il mare ride, il vento ride, senza che la risata suoni ⋯
⋯ Aëla Labbé ⋯Dimora d’ogni cosa
30% PoesieSara Teasdale
E quando sarò andata, andata via, il mio canto potrà forse restare per poco, come l’onda nella scia dopo ché s’è perduta in alto mare. Qualche notte arderà, qualche altro giorno, della fragile striscia luminosa viva di canto, che farà ritorno al nulla poi⋯
Chris Rivera ⋯ Ombre
24% David Herbert LawrencePoesie
Come sia, allora, debbo dirti? Giunse una luce a due punte, come lingue di fiamma oscurata, a guizzare in me. E così mi sembra di averti, sempre la stessa, con me in un unico mondo. Nel vibrar d’un fiore, in un verme cieco che striscia ancora, in un topo ⋯