Egon Schiele ⋯
L’ignoranza è molto più veloce dell’intelligenza. L’intelligenza si ferma ogni tanto ad esaminare; l’ignoranza passa sopra gli accidenti del terreno – che sono le nozioni – a grande velocità e mai c’è un qualcosa che richiami la sua attenzione. Così facendo, l’ignoranza, arriva rapidamente a qualunque posto… specialmente alle conclusioni.

Crediti
 • Alejandro Dolina •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Un mondo a misura d’uomo
52% Milan KunderaSchiele Art
Immaginiamo di vivere per qualche istante all’interno di un mondo che va a rallentatore. Nella normalissima passeggiata quotidiana, che ci porta da casa alle attività di ogni giorno, calati in una tediosa, soporifera routine di movimenti, orari e scorci, ⋯
Egon Schiele ⋯ Base di ogni attività
50% Maria ZambranoSchiele Art
L’esercizio dell’attenzione è la base di ogni attività, è in certo modo la stessa vita che si manifesta. Non prestare attenzione equivale a non vivere. La prima azione sarà allora una specie di inibizione, paradossalmente una ritirata del soggetto stesso ⋯
Egon Schiele ⋯ Composition with Three Male NudesFra il sapiente e l’ignorante
36% FilosofiaPlatoneSchiele Art
“Ma cosa sarebbe allora, esclamai, questo Amore? un mortale?”. “Niente affatto”. “Ma allora cos’altro è?”. “Come nel caso di prima, qualcosa di mezzo fra mortale e immortale”. “Che è dunque, o Diotima?”. “Un demone grande, o Socrate. E difatti ogni essere⋯
Egon Schiele ⋯ LCausa di un atto umano
35% John BarthSchiele Art
Poiché mi apparve chiaro dopo soli due anni di domande, indagini, letture e ore passate a fissare la parete, che non v’è nessun fuoco fatuo così elusivo quanto la causa di qualsivoglia atto umano. È abbastanza facile passare settimane chini sopra rendicon⋯
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
32% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso “Il piacere del testo” analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a “leggere fino a farsi del male! F⋯
⋯ Egon Schiele ⋯Liberarmi dal disagio
28% Schiele ArtWinfried Georg Sebald
Dette queste parole, Austerlitz tacque e rimase per qualche tempo – almeno mi pare – con lo sguardo perso nel vuoto. Sin dall’infanzia e dalla giovinezza, così infine riprese il discorso tornando a guardarmi, non ho mai saputo chi in realtà io sia. Dal mi⋯