Standing boy with hands on chest
La vera vacuità è come un nobile vaso,
che nettare ha dentro: ha e non sa cosa.

Crediti
 • Angelus Silesius •
 • SchieleArt •  Standing boy with hands on chest • 1910 •

Similari
Egon Schiele ⋯ Auf der ferse aitzend frauVaso della felicità
207% FilosofiaFriedrich NietzscheSchiele Art
Pandora portò il vaso coi mali e lo aprì. Era il dono degli dèi agli uomini, un dono di fuori bello e seducente, chiamato «vaso della felicità». Subito tutti i mali, esseri vivi e alati, volarono fuori: da allora girano per il mondo e arrecano danno agli ⋯
Egon Schiele ⋯ Composition with Three Male NudesFra il sapiente e l’ignorante
74% FilosofiaPlatoneSchiele Art
Ma cosa sarebbe allora, esclamai, questo Amore? un mortale?. Niente affatto. Ma allora cos’altro è?. Come nel caso di prima, qualcosa di mezzo fra mortale e immortale. Che è dunque, o Diotima?. Un demone grande, o Socrate. E difatti ogni essere demonico s⋯
Egon Schiele ⋯ Fantasma dai mille nomi
62% Max StirnerPoliticaSchiele Art
Insomma, c’è una bella differenza nel considerarmi il mio punto di partenza o il mio punto di arrivo. Se mi considero in quest’ultimo modo, io non mi possiedo ancora, sono quindi ancora estraneo a me stesso, sono la mia essenza, la mia vera essenza e ques⋯
Egon Schiele ⋯ Il rumore non fa sentire le parole
51% Milan KunderaSchiele Art
Si ricordò della musica rumorosa durante la cena e gli venne da pensare: “Il rumore ha un vantaggio. Non fa sentire le parole”. Si rese conto che, dalla giovinezza, non aveva fatto altro che parlare, scrivere, fare lezione, pensare frasi, cercare formulaz⋯
Egon Schiele ⋯ Una lettera a un moribondo
51% FilosofiaMujū IchienSchiele Art
A uno dei suoi discepoli che stava per morire Bassui scrisse la seguente lettera: «L’essenza della tua mente non è nata, perciò non morirà mai. Non è un’esistenza, che è peritura. Non è un vuoto, che è pura vacuità. Non ha né colore né forma. Non gode pia⋯
Egon Schiele ⋯ Nessun legame con la polvere
49% FilosofiaMujū IchienSchiele Art
Zengetsu, un maestro cinese della dinastia T’ang, scrisse per i suoi allievi i seguenti consigli: Vivere nel mondo e tuttavia non stringere legami con la polvere del mondo è la linea di condotta di un vero studente di Zen. Quando assisti alla buona azione⋯