⋯
Che quel cielo azzurro che tutti vediamo, diceva il mio maestro, e che tutti chiamiamo azzurro, generi in ognuno di noi la stessa sensazione d’azzurro, è un’ipotesi improbabile e, indubbiamente, difficile da dimostrare. Che il numero di vibrazioni dell’etere, che nel mondo fisico corrisponde alla nostra sensazione d’azzurro, sia lo stesso per tutti, è un’ipotesi che, una volta accertata, in nulla approfondisce né aumenta, né diminuisce, né fonda, né elimina la nostra sensazione d’azzurro. Perché se la verità è una, è una per ciascuno. E non vediate in queste mie parole la benché minima contraddizione. Vedetela, invece, e gravissima, nel pensare al di là di ognuno una verità uguale per tutti, perché sarebbe la più arbitraria di tutte le teorie.

Crediti
 • Antonio Machado •
 • Pinterest •   •  •

Similari
 ⋯ Le origini romantiche della psicoanalisi e l’obiezione di Nietzsche
160% ArticoliPsicologiaUmberto Galimberti
A differenza di tutti i popoli della terra, l’uomo occidentale un giorno ha detto Io. L’ha annunciato Platone e l’ha esplicitato Cartesio. La psicologia ha catturato questa parola e ne ha fatto il centro della soggettività, dispiegando una visione del mon⋯

 ⋯ Basi neurologiche della coscienza
105% ArticoliAutori VariNeuroscienze
Spesso non siamo consapevoli di quelle che sono le ragioni e le cause del nostro comportamento; più indaghiamo nei meandri della mente, più ci si accorge di quanto sia importante e potente il nostro inconscio. L’inconscio, come parte più intima di noi ste⋯

Tra neuroscienze, psicologia e letteratura, la nascita di unIl cervello raccontato
60% ArticoliNeuroscienzePaolo Pecere
Il rapporto tra l’attività cerebrale e l’identità di una persona è un tema attualissimo, che fin dalle sue prime formulazioni moderne ha messo in questione il ruolo della narrazione: come può collegarsi l’operare dei miliardi di neuroni che compongono il ⋯

 ⋯ Ermeneutica
43% PsicologiaUmberto Galimberti
Dalla psiche procede assolutamente ogni esperienza umana, e a lei ritornano infine tutte le conoscenze acquisite. Anzi essa non è soltanto l’oggetto della sua scienza, ma ne è anche il soggetto. Questa situazione eccezionale tra tutte le scienze implica d⋯

Egon Schiele ⋯ L’inquietudine dell’individuo
42% ArticoliPsicologiaSchiele ArtUmberto Galimberti
Le nostre sofferenze psichiche, i nostri disagi esistenziali dipendono sempre da conflitti interni, da traumi remoti, da coazioni a ripetere esperienze antiche e in noi consolidate come vuole la psicanalisi, o qualche volta, e magari il più delle volte, d⋯

 ⋯ La psicologia e lo sviluppo infantile
40% ArticoliMassimo RecalcatiPsicologia
Nella prima metà del Novecento, periodo delle grandi scuole psicologiche, Piaget contribuì alla storia delle idee, in campo psicologico, definendo anche la natura e le caratteristiche della persona umana. L’interesse per lo sviluppo, non solo intellettuale⋯