La vita dentro la storia
Delacroix è stato il Baudelaire piuttosto che il Victor Hugo della pittura francese. D’altra parte il carattere storico della sua pittura è proprio d’essere totalmente calata nella poetica romantica e in un’ostinata volontà di fare, a tutti i costi, pittura: per questo rimane il punto di partenza dell’arte moderna. Segna la fine dell’arte classica o di rappresentazione, l’inizio dell’arte romantica o d’impegno; e non perché sia essa stessa ideologicamente impegnata, ma perché di proposito impegna, anzi aggredisce, il pubblico a cui si rivolge. Insegnava a scorgere nella storia, non più un razionale concatenarsi di cause e di effetti, ma la dura necessità degli eventi, riservando all’arte il compito tutt’altro che consolatore di rivelare in essa una tragica bellezza che non poteva riscattarli ed assolverli, ma tuttavia dimostrava il persistere della vita là dove tutto è immagine di violenza e di morte. La vita dentro la storia, il perpetuarsi di una energia creativa attraverso eventi sempre cruenti e letali: questo è forse il motivo dominante dell’opera pittorica di Delacroix.

Crediti
 • Giulio Carlo Argan •
 • Pinterest •   •  •

Similari
⋯  ⋯Sexistenza
86% Anna Maria TocchettoFrammentiJean-Luc Nancy
Esiste l’amore in tutta la sterminata estensione del termine, l’amore senza confini, l’amore per l’umanità, il mondo, la musica, il mare o la montagna, la poesia o la filosofia, che è essa stessa amore della sapienza. Non è così? Quest’ultima, a sua volta⋯

Erlend Mørk ⋯ Espressione della nostra ignoranza
61% FrammentiPierre Simon De Laplace
Tutti gli eventi, persino quelli che, a causa della loro irrilevanza, non sembrano seguire le grandi leggi della natura, ne sono i risultati tanto necessariamente quanto le rivoluzioni intorno al Sole. Nella nostra ignoranza dei legami che uniscono tali e⋯

Danilo Martinis Peter DemetzLa consapevolezza sensoriale è ritardata
23% Benjamin LibetFrammenti
Comunemente si pensa, che in un atto volontario, la volontà cosciente di agire appaia quando iniziano le attività cerebrali che portano ad agire, o addirittura prima. Se questo fosse vero l’atto volontario, sarebbe iniziato e determinato dalla mente cosci⋯

 ⋯ Lucas, le sue meditazioni ecologiche
23% FrammentiJulio Cortázar
In quest’epoca di ritorno spregiudicato e turistico alla Natura, in cui i cittadini guardano alla vita di campagna come Rousseau guardava il buon selvaggio, hanno più che mai la mia solidarietà: Max Jacob, il quale in risposta a un invito a trascorrere il⋯

Claudio Souza PintoFarsa trascendentale
22% FrammentiLuigi Pirandello
L’Io, sola realtà vera, spiegava Hegel, può sorridere della vana parvenza dell’Universo: come la pone, può anche annullarla; può non render sul serio le proprie creazioni. Onde l’ironia: cioè quella forza — secondo il Tieck — che permette al poeta di domi⋯

⋯  ⋯Tirannia, Democrazia e Anarchia
19% FrammentiMaksim Gorkij
La Terra è il teatro di una lotta tra il Nero e il Rosso. La forza del Nero è la sua sete insaziabile di regnare sugli uomini. Crudele, avido e cattivo egli ha disteso sul mondo le sue ali pesanti e avviluppato tutto il globo nell’ombra gelida del suo ter⋯