⋯
Quando all’animo sensitivo è inferta una ferita profonda, che però non uccide il corpo, l’animo si riprende quando il corpo guarisce. Ma solo apparentemente. In realtà, è solo il meccanismo delle abitudini che torna in funzione. Lentamente, molto lentamente, la ferita dell’anima inizia a farsi sentire, come un livido che solo lentamente fa affiorare un dolore intenso, fino a riempire l’intera psiche. E quando si pensa di essere guariti e di aver dimenticato, è allora che ci si imbatte nelle conseguenze più terribili.

Crediti
 • David Herbert Lawrence •
 • L'amante di Lady Chatterley •
 • egon pin •  •  •  •
Similari
 ⋯ Muta pietosa agonia
30% EstrattiHenry Miller
Nella tomba che è la mia memoria io adesso la vedo sepolta, quella che amai più d’ogni altra, più del mondo, più di Dio, più della mia stessa carne e sangue. La vedo marcire in quella sanguinante ferita d’amore, così vicina a me da distinguerla dalla feri⋯
 ⋯ Prometeo
18% EstrattiFranz Kafka
Prometeo si narrano quattro leggende: Secondo la prima, poiché aveva tradito gli dei per gli uomini, fu incatenato al Caucaso, e gli dei mandavano delle aquile a divorargli il fegato, che continuamente ricresceva. Secondo la seconda, Prometeo per il dolor⋯
 ⋯ Il cibo più delizioso
15% EstrattiJonathan Swift
È cosa ben triste vedere le strade affollate di donne che domandano l’elemosina seguite da tre, quattro o sei bambini tutti vestiti di stracci, e che importunano così i passanti. Penso che tutti i partiti siano d’accordo sul fatto che tutti questi bambini⋯
Renato Guttuso ⋯ Uomo che mangia gli spaghettiCorpi attivati dall’ombra
13% EstrattiThomas Ligotti
Ovunque andassi vedevo che l’ombra pervasiva, l’oscurità che tutto muove si serve del nostro mondo. Perché quest’ombra, questa oscurità non possiede nulla, non esiste in alcun modo se non come forza o energia attivatrice, al contrario di noi che abbiamo i⋯
 ⋯ Enciclopedia del cuore e del linguaggio
13% Claudio MagrisEstratti
A la recherche du temps perdu non è soltanto il più grande trattato sulle passioni umane offerto dal XX secolo, ma è anche il romanzo che si è più genialmente servito della quarta dimensione, il tempo, per delineare i personaggi. Questo tempo bergsoniano ⋯
⋯  ⋯Misurarsi con la sofferenza
13% EstrattiFederico Pace
Nessuno sa mai come reagirà a ciò che sta per accadere, nessuno può prevedere quale sarà la sua reazione all’imprevisto, alla tempesta, a quel che stravolgerà le sue abitudini. Nessuno sa mai se sarà all’altezza del viaggio che lo costringerà a misurarsi ⋯