Egon Schiele ⋯

L’amore è una rosa
ogni petalo un’illusione
ciascuna spina una realtà.


Crediti
 • Charles Baudelaire •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Woman with two childrenPeccato e morte come apparenze dell’illusione
223% Arthur SchopenhauerFilosofiaSchiele Art
Per diventare partecipi della pace di Dio (ossia perché sorga la coscienza migliore) bisogna che l’uomo, quest’essere caduco, finito, nullo, sia qualcosa di totalmente diverso, che non sia più nient’affatto uomo, ma che divenga consapevole di sé come qual⋯
 ⋯ L’immarcescibile Rosa che non canto
170% Jorge Luis BorgesPoesie
La rosa, l’immarcescibile rosa che non canto, quella che è peso e fragranza quella del nero giardino nell’alta notte, quella di qualsiasi giardino e qualsiasi sera, la rosa che risorge dalla tenue cenere per l’arte dell’alchimia, la rosa dei persiani e di⋯
 ⋯ La nuova rosa
146% Pablo NerudaPoesie
Tina Modotti, sorella, non dormi, no, non dormi. Forse il tuo cuore sente crescere la rosa di ieri, l’ultima rosa di ieri, la nuova rosa. Riposa dolcemente, sorella. Puro è il tuo dolce nome, pura è la tua fragile vita. Di ape, ombra, fuoco, neve, silenzi⋯
Egon Schiele ⋯ In che modo la coscienza placa la propria angoscia?
127% FilosofiaGilles DeleuzeSchiele Art
Attraverso l’operazione di una tripla illusione. Poiché non raccoglie che degli effetti, la coscienza va colmando la propria ignoranza rovesciando l’ordine delle cose, prendendo gli effetti per cause (illusione delle cause finali). La coscienza fa, dell’e⋯
Egon Schiele ⋯ Le maniPetalo per petalo
121% Edward EstlinPoesieSchiele Art
Il tuo più tenue sguardo facilmente mi aprirà benché abbia chiuso me stessa come dita sempre mi apri petalo per petalo come la primavera fa toccando accortamente misteriosamente la sua prima rosa e io non so quello che c’è in te che chiude e apre solo qua⋯
Egon Schiele ⋯ Composition with Three Male NudesFra il sapiente e l’ignorante
80% FilosofiaPlatoneSchiele Art
“Ma cosa sarebbe allora, esclamai, questo Amore? un mortale?”. “Niente affatto”. “Ma allora cos’altro è?”. “Come nel caso di prima, qualcosa di mezzo fra mortale e immortale”. “Che è dunque, o Diotima?”. “Un demone grande, o Socrate. E difatti ogni essere⋯