Egon Schiele ⋯
[…] quando tu ti aggrappi all’essere amato, quello che tu offri non è amore ma una catena che legherà sia te sa l’altro. L’amore può esistere soltanto nella libertà. Il vero amante cerca il bene dell’amato, il che richiede come elemento principale la liberazione dell’amato dall’amante

Crediti
 • Anthony De Mello •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Stehender aktDiventare sensibile ai segni
65% FilosofiaGilles DeleuzeSchiele Art
Innamorarsi vuol dire individualizzare qualcuno attraverso i segni che porta o che emette. Vuol dire diventare sensibile a questi segni, iniziarsi ad essi (come nella lenta individualizzazione di Albertine, entro il gruppo delle fanciulle). L’amicizia può⋯
Egon Schiele ⋯ Capacità di offrire felicità
54% Schiele ArtThich Nhat Hanh
Il vero amore contiene l’elemento della gentilezza amorevole, che è la capacità di offrire felicità. Per rendere felice una persona bisogna esserci. Si dovrebbe imparare a guardarla, a parlarle. Rendere un’altra persona felice è un’arte che si impara. Il ⋯
Egon Schiele ⋯ Self-PortraitIl mio discorso su Amore
49% FilosofiaPlatoneSchiele Art
Ciascuno di noi è dunque come un contrassegno d’uomo, tagliato com’è, a somiglianza delle sogliole, da uno in due; e cerca quindi sempre il contrassegno a lui corrispondente. Ora, tutti quegli uomini che sono frazione del sesso comune, quello che allora s⋯
Egon Schiele ⋯ Man With A Protruding TongueLa sindrome di Emma Bovary
47% Philip RothSchiele Art
Una delle ingiustizie dell’adulterio è che quando paragoni il tuo amante a tuo marito l’amante non lo vedi mai in quelle situazioni terribilmente squallide, mentre litiga per la verdura o fa bruciare il toast o si dimentica di fare una telefonata o imbrog⋯
Egon Schiele ⋯ Composition with Three Male NudesFra il sapiente e l’ignorante
40% FilosofiaPlatoneSchiele Art
“Ma cosa sarebbe allora, esclamai, questo Amore? un mortale?”. “Niente affatto”. “Ma allora cos’altro è?”. “Come nel caso di prima, qualcosa di mezzo fra mortale e immortale”. “Che è dunque, o Diotima?”. “Un demone grande, o Socrate. E difatti ogni essere⋯
Egon Schiele ⋯ Personaggio nel mondo
35% Henry MillerSchiele Art
Il personaggio interessa Dostoevskij non come un elemento della realtà che possiede determinati e stabili segni socialmente tipici e individualmente caratteriologici, non come figura determinata che nasce da tratti univoci e oggettivi che nel loro insieme⋯