Gustave Doré ⋯ La visione di Ezekiel
L’animo mio, per disdegnoso gusto,
credendo col morir fuggir disdegno,
ingiusto fece me contra me giusto.

Crediti
 • Dante Alighieri •
  • Pier della Vigna: XIII, 70-72 •
 • Pinterest • Gustave Doré La visione di Ezekiel • The Dore Gallery of Bible Illustrations •

Similari
 ⋯ L’Irrémédiable
40% Charles BaudelairePoesie
Essere, Forma, Idea, dall’abbaglio azzurro giù nello Stige finito, nel limo plumbeo e vischioso smarrito, ove non v’è del ciel lume o spiraglio: un Angelo, maldestro viaggiatore, tentato dall’amore del difforme, entro la rete d’un incubo enorme si va agit⋯
Gustave Doré ⋯ LMa non sì che paura non mi desse
34% Dante AlighieriDoré GalleryPoesie
Ma non sì che paura non mi desse la vista che m’apparve d’un leone. Questi parea che contra me venisse con la test’alta e con rabbiosa fame, sì che parea che l’aere ne tremesse. Ed una lupa, che di tutte brame sembrava carca nella sua magrezza, e molte ge⋯
CopertinaPossesso
28% Juán Sánchez PeláezLibriPoesie
Gli iceberg ingoiano i gabbiani delle mie carezze. Il mondo duole ingiusto e solenne nelle mie radici. Accetto le tue mani, la tua felicità, il mio delirio. Se torni, se sogni, la tua immagine nella notte saprà riconoscermi. Ti avvio verso il fondo campan⋯
Egon Schiele ⋯ Crouching Nude GirlSilenziosa luna
24% Giacomo LeopardiPoesieSchiele Art
Che fai tu, luna, in ciel? dimmi, che fai, Silenziosa luna? Sorgi la sera, e vai, Contemplando i deserti; indi ti posi. Ancor non sei tu paga Di riandare i sempiterni calli? Ancor non prendi a schivo, ancor sei vaga Di mirar queste valli? Somiglia alla tu⋯
Egon Schiele ⋯ Doppio autoritrattoEstremi
24% Egon SchielePoesieSchiele Art
Estremi di uno stesso essere fratelli inscindibili senza possibilità alcuna di pretendere una strada diversa divieto assoluto di amare se stesso più dell’altro da sé divieto assoluto come unica legge creata ed odiata per non cadere nell’inganno di scappar⋯
⋯ Dascha Friedlova ⋯Sono una donna pericolosa
24% Joan CavanaghPoesie
Non porto bombe né bambini in grembo. Non porto fiori né miscugli incendiari. Porto scompiglio nella tua ragione, nelle tue teorie, nel tuo realismo, perché non giacerò nelle tue trincee né le scaverò per te o mi unirò alla tua lotta armata per essere più⋯