⋯ drawings
Il pianista affondava le sue dita sui malinconici tasti del pianoforte bagnandoli con il liquido che cadeva dai suoi occhi e, in un gesto di solidarietà, la città piangeva con lui.
Il violinista suonava furioso, facendo uscire i morti dalle loro tombe che ringraziavano contenti, per quel piccolo arco di vita in più che gli aveva concesso, ballando al calore di una luna stupita.
Il poeta passeggiava nella prigione della sua mente e, cercando versi dimenticati li raccoglieva dal suolo, togliendo loro la sporcizia e convertendoli in diamanti per poi tatuarli sopra la carta, sua confidente.
Il demente sentì un urlo che rompeva i cristalli e i silenzi si mettevano in ascolto per rintracciare la fonte e uccidere l’emittente, ma gli sguardi dei passanti gli facevano dedurre che il grido proveniva dalla sua gola.
La morte aspettava in piedi, testimoniando l’addio degli innamorati forse in pena, forse commossi ma, disposta a fare il suo lavoro, diede tre passi in avanti e, lasciando cadere una pesante lacrima, toccò la spalla della ragazza.
La solitudine circolava lungo la strada, bussando di porta in porta e desiderando trovare un buon uomo che la lasciasse entrare e, guadagnarsi così, a poco a poco la sua fiducia, per poi mangiarselo vivo.
L’amore entrava in un bar e, ubriacato seriamente, sceglieva due anime una di fronte all’altra per costringerle ad amarsi, e questo aveva sempre una fine atroce, ma era la cosa che più lo divertiva.

Crediti
 • Anonimo  •
 • Pinterest •  drawings • 1914 •

Similari
Sapere di non essere
390% IneditiSergio Parilli
Ho rivisto finalmente a Julián. Veniva da altri mondi non sconosciuti per lui, visto che è riuscito a tornare senza bussola. Non era tenuto a tornare, anche perché se stava bene dove era arrivato poteva restarci in eterno, visto che era previsto un viaggi⋯
Il mercantile
383% IneditiSergio Parilli
Magari è troppo presto, ma i sognatori, hanno sempre lo sguardo perso, sicuramente piacevole nei loro pensieri e sorridono… ma, anche se sono solo due righe con due soli sostantivi, l’emozione è sempre la stessa per il poeta. Siamo nel periodo di un’attra⋯
Il caso Nietzsche
334% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Un nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
219% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯
La scrittura delle donne
181% ArticoliCixous HélèneSocietà
Héléne Cixous rilegge il saggio di Freud sulla Testa di Medusa per rivendicare il potere dell’écriture feminine, della scrittura femminile. Da terrificante e mostruosa, Medusa si trasforma in una figura sorridente e sovversiva in grado di destabilizzare l⋯