La Famiglia
Quello che mi garantisce l’autenticità, e quindi l’immortalità dei miei filosofemi, è che non sono stato io a crearli, ma si sono fatti da sé. Sono sorti in me senza alcun contributo da parte mia, in momenti in cui ogni volere in me era, per così dire, profondamente addormentato, mentre l’intelletto, senza più padrone e quindi in ozio ma attivo, coglieva l’intuizione del mondo reale e la confrontava con il pensiero, sostenendo l’uno con l’altra come giocando, senza che la mia volontà presiedesse anche solo in qualche modo alla cosa: tutto si faceva completamente da sé, senza il mio contributo. Con il volere, però, è scomparsa ed è stata annullata anche ogni individualità. Perciò qui non era in gioco il mio essere individuo, ma erano l’intuizione stessa, pura e autonoma […].

Crediti
 Arthur Schopenhauer
 Scritti postumi
 SchieleArt •  La Famiglia (Autoritratto) • 1918




Quotes per Arthur Schopenhauer

Se vuoi godere di ciò che vali, devi prima dar valore al mondo in cui vivi!

I matrimoni d'amore sono di regola infelici: infatti provvedono per la generazione futura a spese di quella presente. Sembra che, con l'atto del matrimonio, o ci rimette l'individuo o ci rimette l'interesse della specie. E il più delle volte è proprio così: infatti è rarissimo che convenienza e amore appassionato procedano mano nella mano.  L'arte di insultare

L’inizio della teologia è la paura: se dunque gli uomini fossero felici, non sorgerebbe mai una teologia. Ma l’inizio della filosofia è completamente diverso: una pura riflessione senza uno scopo, alla quale una testa geniale perverrebbe anche in un mondo senza sofferenze e senza la morte.  O si pensa o si crede

La cortesia è il rinnegamento convenzionale e sistematico dell'egoismo nelle piccole cose dei rapporti quotidiani. Si sa benissimo che è una ipocrisia, tuttavia la si esige e la si loda. Infatti ciò che essa nasconde (l'egoismo) è così brutto che nessuno vuole vederlo, nonostante si sappia benissimo che esiste. Come quando si vuole che gli oggetti ripugnanti vengano perlomeno nascosti dietro una tenda.

La vita è come una stoffa ricamata della quale ciascuno nella propria metà dell'esistenza può osservare il diritto, nella seconda invece il rovescio: quest'ultimo non è così bello, ma più istruttivo, perché ci fa vedere l'intreccio dei fili.