⋯

   E in che cosa credi?
   In un sacco di cose.
   Va bene.
   In che senso, va bene?
   Va bene, quali cose?
   Credo in certe cose.
   Questo l’hai già detto.
   Probabilmente non credo più in una serie di cose in cui credevo una volta, ma questo non significa che non creda più in niente.
   Be’, fammi un esempio.
   Più che altro, credo nel valore delle cose.
   Nel valore delle cose.
   Sì.
   Ok. Di quali cose?
   Di un sacco di cose. Le cose culturali, per esempio. I libri, la musica, l’arte. Cose di questo genere.
   Va bene.
   Queste sono le cose che per me hanno valore. Sono la base della civiltà. O quantomeno, un tempo avevano valore. Probabilmente oggi non ne hanno più così tanto.
   E cosa gli è successo, a quelle cose?
   La gente ha smesso di dar loro valore. Io ho smesso di dar loro valore. Entro un certo limite. Non saprei neanche spiegarle bene perché. Quel mondo è in gran parte scomparso. E fra poco lo sarà del tutto.
   Non so se riesco a seguirti, professore.
   Non c’è niente da seguire. Va bene così. Le cose che amavo un tempo erano molto fragili. Molto delicate. Ma io non lo sapevo. Pensavo che fossero indistruttibili. E mi sbagliavo.

Crediti
 • Cormac McCarthy •
 • Sunset Limited •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Place du Châtelet - LLo sconosciuto
98% CinemaJean-Luc Godard
. «Però sarebbe piacevole vivere senza parlare!» Ha letto i Tre moschettieri? Ho visto il film. Perché? Vede. La c’era Portos. Però non era nei Tre Moschettieri, era in Vent’anni dopo. Portos grande, forte, un po’ stupido. Non ha mai pensato in vita sua, ⋯
 ⋯ Straziami ma di baci sazziami
35% Anna Maria TocchettoCinemaGiancarlo Buonofiglio
La Recensione de Nuatri Io e Anna Maria ce semo visti il film Straziami ma di baci saziami. Stemo ancora ridenne e mo ve lo raccontemo. Anna è marchiggiana doc (o marchisciana) e io ce sto a provà, ché a me quella lingua me piace tanto. L’hai visto il fil⋯
 ⋯ Montgomey Brogan
19% CinemaDavid Benioff
Sì, vaffanculo anche tu. Affanculo io? Vacci tu! Tu e tutta questa merda di città e chi la abita. In culo ai mendicanti che mi chiedono soldi e che mi ridono alle spalle. In culo ai lavavetri che mi sporcano il vetro pulito della macchina. In culo ai Sikh⋯
 ⋯ Kill Bill: oltre gli estremi
17% Anna Maria TocchettoArticoliCinema
La vendetta non è mai una linea retta; è una foresta nella quale bisogna sapere biforcare per mostrare l’indicibile. Queste parole sono del maestro Hattori Hanzo, uno dei personaggi del film Kill Bill, scritto e diretto da Quentin Tarantino. Film che in r⋯
 ⋯ Perché il poeta usa questi versi?
16% Adalbert von ChamissoCinemaPeter Weir
Cogli l’attimo, cogli la rosa quando è il momento, che il tempo, lo sai, vola e lo stesso fiore che sboccia oggi, domani appassirà. Perché il poeta usa questi versi? Perché siamo cibo per i vermi, ragazzi. Perché, strano a dirsi, ognuno di noi in questa s⋯
 ⋯ Saiamo sempre responsabili e liberi
16% CinemaJean-Luc Godard
– Non è allegro comunque – No. È triste, ma non ne sono responsabile. – Io credo invece che siamo sempre responsabili di quello che si fà e liberi: alzo una mano, sono responsabile; giro la testa a destra, sono responsabile; sono infelice, sono responsabi⋯