Le forze attive e reattiveDa un punto di vista marxista-evoluzionista il capitalismo non è altro che uno stadio primitivo nel processo di consapevolezza della vita sulla Terra. L’essere umano è solo il suo veicolo, il momento della coscienza di sé, che rifiutandosi darà luogo ad una entità di dimensione più elevata che potrà trascenderlo. Il divenire-finanziario del capitale, nell’epoca contemporanea, è solo la manifestazione economica di un fenomeno di rilevanza tecnica, sociale, culturale ed eventualmente politica. E la controversia in quest’ultimo campo sarà essenzialmente una, tra due modelli opposti di sviluppo: il primo sostenibile e sulla base delle particolarità delle loro parti differenziate e coordinate; e il secondo che brucia il combustibile senza prevedere che ciò che spreca è la potenza finita della loro propria vita. La politica è, dopo tutto, l’area di disputa tra le forze attive e progressiste, e quelle reattive e conservatrici.

Crediti
 Sergio Parilli
 Pinterest •   • 




Quotes per Sergio Parilli

La forma non conta quanto il contenuto della forma.

I concetti, come i suoni, non si ripetono mai e hanno sempre quel retrogusto del passato con la concezione del tempo attuale.

Quando si muore, si muore e non ci si ricorda più.
Hermes a un certo punto dice che Orfeo si era girato ed Euridice chiede: Orfeo chi?
Euridice era già morta!

Se noi vogliamo essere ancora presenti, ebbene dobbiamo essere per le cose che nascono, anche se hanno contorni incerti, e non per le cose che muoiono, anche se vistose e in apparenza utilissime.

Quando il libero arbitrio diventerà una favola si smetterà di dare credito alla ragione e diventeremo portatori sani di un universo di pensieri.