Le inafferrabilità del tempo e del colore
Sergio Cerchi lavora in ciò che può essere definito “quadrantismo“, uno stile unico in cui la superficie pittorica-piuttosto che l’oggetto raffigurato ,è fratturata, moltiplicata e interpretata con differente illuminazione e gradazione tonale. Spesso i suoi dipinti si compongono in ombreggiature di tonalità dominante, che talvolta, divengono marcate o tenui, a seconda del movimento o l’angolazione in cui appare il frammento. In tal modo, mentre le figure di persone, oggetti o animali, in un’appiattita estetica iperrealista, rimandano alla cultura popolare e alla storia, le loro immagini sono staccate, mobili e fluttuanti. Nel rappresentare con la natura dell’oggetto, un mondo che non è mai stabile, o piuttosto, costantemente riscoperto in un processo di ricomposizione. Cerchi, esplora le inafferrabilità del tempo e del colore, dell’ombreggiatura e della stratificazione. Nessuna forma è definitiva, nessuna prospettiva è assoluta, nessun colore è completamente esplorato e definitivo. I suoi soggetti iconici, quindi, assumono misteriosi contorni, che il fedele realismo non può mai completamente definire. Per ogni scelta che Cerchi fa, si rivelano miriadi di possibilità.

Crediti
 • Benjamin Sutton •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
36% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso Il piacere del testo analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a leggere fino a farsi del male! Fino⋯

Egon Schiele ⋯ L’inquietudine dell’individuo
32% ArticoliPsicologiaSchiele ArtUmberto Galimberti
Le nostre sofferenze psichiche, i nostri disagi esistenziali dipendono sempre da conflitti interni, da traumi remoti, da coazioni a ripetere esperienze antiche e in noi consolidate come vuole la psicanalisi, o qualche volta, e magari il più delle volte, d⋯

Egon Schiele ⋯ Vivere esteticamente
32% Schiele ArtSøren Kierkegaard
Ma cosa vuole dire vivere esteticamente e cosa vuol dire vivere eticamente? Cosa è l’estetica nell’uomo? E cosa è l’etica? A ciò risponderò: L’estetica nell’uomo è quello per cui egli spontaneamente è quello che è; L’etica è quello per cui diventa quello ⋯

Loggia del capitaniatoArchitetture ideali
30% FotografiaGuido Cecere
Il mio progetto fotografico deriva da una ricerca di reinterpretazione e rielaborazione di alcuni elementi dell’arte rinascimentale come lo spazio ambientale fatto di spessore atmosferico e prodotto dalla variazione delle fonti luminose, unitamente ad una⋯

Egon Schiele ⋯ Standing Girl with a Transparent DressLa distanza estetica
28% FilosofiaSchiele ArtTheodor W. Adorno
Se in Proust in maniera completa il commento è intrecciato con la vicenda in modo tale che la separazione fra l’uno e l’altra svanisce, ciò significa che il narratore attacca in tal modo un elemento fondamentale del rapporto col lettore: la distanza estet⋯

Egon Schiele ⋯ Self PortraitCredi che potresti tornare?
25% Richard YatesSchiele Art
A Jack venne in mente che se avesse tenuto il telefono lontano dalla testa la voce di Sally si sarebbe indebolita e appiattita e dispersa in un chiacchiericcio metallico, come la voce di un nano idiota. Disincarnata, priva di coerenza e quindi anche di og⋯