Le mani nella crisi: il ruolo degli USA nell'Ucraina del 2014Il 7 febbraio [2014], mentre Barack Obama pontificava sul diritto degli ucraini all’autodeterminazione, è stata pubblicata su YouTube (forse dai Servizi russi) una telefonata intercettata fra [Victoria] Nuland Assistente del segretario di Stato John Kerry per gli Affari europei e asiatici. e Geoffrey Pyatt, ambasciatore americano a Kiev: i due già sanno che Yanukovich cadrà e decidono – non si sa bene a che titolo – chi fra i suoi oppositori dovrà essere premier e ministro del futuro governo. La Nuland confida a Pyatt di aver esposto il suo piano dipacificazione dell’Ucraina al sottosegretario per gli Affari politici dell’Onu, Jeffrey Feltman, che è intenzionato a nominare un inviato speciale sul posto d’intesa col vicepresidente americano Joe Biden, ma all’insaputa degli alleati della Nato e dell’Ue. «Sarebbe grande!», esulta la Nuland. Che non gradisce come futuro premier ucraino il capo dell’opposizione, l’ex pugile Vitali Klitschko («Non penso sia una buona idea»): meglio l’uomo delle banche Arseniy Yatsenyuk, che infatti andrà al governo di lì a un mese, mentre Klitschko diventerà sindaco di Kiev come premio di consolazione. Pyatt vorrebbe consultare l’Ue, ma la Nuland gli urla: «Fuck the Eu!» (L’Ue si fotta!). Anche il controverso finanziere ungherese George Soros si vanterà di aver partecipato al casting per il nuovo governo ucraino. La cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente del Consiglio Ue Herman Van Rompuy protestano per le «parole assolutamente inaccettabili» della Nuland. Ma non perché gli Usa decidono il governo e il futuro dell’Ucraina come se fosse una loro colonia. Mosca grida al golpe. Ma anche un alto esponente del battaglione Azov (nome di battaglia Voland), nel libro Valhalla Exspress tradotto in Italia nel 2022, ammetterà che «la Ue non ci interessava» e che Euromaidan «non fu una rivoluzione, ma un colpo di Stato».


Crediti
 Marco Travaglio
 Scemi di Guerra
  Il Fatto Quotidiano, febbraio 2023
  La tragedia dell'Ucraina, la farsa dell'Italia. Un Paese pacifista preso in ostaggio dai NoPax, PaperFIRST
 Pinterest •   • 




Quotes casuali

Ci sono imbecilli superficiali e imbecilli profondi.Karl Kraus
Ci sono solo due tipi di libertà nel mondo: la libertà dei ricchi e dei potenti e la libertà dell'artista e del monaco che rinuncia ai suoi possedimenti.Anais Nin
I desideri non si saziano mai, nemmeno con una pioggia di monete.
Chi sa che i desideri portano molta sofferenza e poca gioia, questi è un saggio.
Gautama Buddha