Monumento ai caduti a San Polo
Alle prime luci dell’alba del 14 luglio 1944, allo scopo di liberare alcuni commilitoni prigionieri dei partigiani, un’unità dell’Esercito Tedesco del 274° Reggimento Granatieri, diede avvio ad un massiccio rastrellamento di civili. Questo ebbe inizio a Vezzano interessando Molin dei Falchi e Pietramala per poi giungere fino a San Polo in località “Villa Gigliosi” dove fu compiuto il terribile massacro. In quell’alba del 14 luglio 1944 la vittima più giovane e più inerme fu un bambino di appena tre settimane, Dante Buzzini battezzato appena due giorni prima. I caduti in quella rappresaglia, giova ricordarlo, furono 82 , di cui 48 a San Polo, 17 a Mulin dei Falchi e Pietramala, 17 a San Severo, dove intervenne un altro reggimento, ma nel quadro della stessa operazione repressiva. Di queste 82 vittime solo 12 erano partigiani. I restanti 70 erano civili.
Oggi, grazie al progetto di Alessandro Benci, ed alla fattiva collaborazione di tre importanti Istituzioni quali, l’Istituto di Istruzione Superiore “Piero della Francesca” di Arezzo, la Soprintendenza per i beni Architettonici, Paesaggistici, Storici, Artistici, Etnoatropologici di Arezzo e l’Istituto Storico Aretino della Resistenza e dell’Età Contemporanea, le giovani generazioni potranno rivivere quei tragici eventi che segnarono la vita dell’intera comunità aretina.

Crediti
 • Anonimo •
 • Eccidio a San Polo •
 • Ministero dei beni e delle attività culturali •
 • Pinterest •  Monumento ai caduti a San Polo •  •

Similari
 ⋯ Il Codice di Hammurabi
74% ArticoliStorieWikipedia
Quando Anu il Sublime, Re dell’Anunaki, e Bel, il signore di Cielo e terra, che stabilirono la sorte del paese, assegnarono a Marduk, il pantocratore figlio di Ea, Dio della giustizia, il dominio su ogni uomo sulla faccia della terra, e lo resero grande f⋯
Banksy ⋯ I tre saggi
26% Marco PoloStorie
Mentre Marco Polo guardava le fontane di fuoco che partivano dalla terra, si avvicina un vecchio e si rivolge a lui… – Credo di sapere quello che ti stai chiedendo… Una volta, tanto tempo fa, da questi pozzi sgorgava solo acqua purissima. Poi, un gior⋯
 ⋯ Chisciotte dei paradossi
24% Eduardo GaleanoStorie
È nata in prigione quest’avventura della libertà. Nel carcere di Siviglia, dove ogni scomodità ha il suo posto e dove ogni triste rumore crea intimità, fu generato Don Chisciotte della Mancha. Il suo papà era in prigione per debiti. Esattamente tre secoli⋯
La campagna AdmirableDecreto de Guerra a Muerte
22% Carlos SuasnavasStorie
Dopo la caduta della Prima Repubblica del Venezuela, Simón Bolívar intraprese la marcia, nota come la “Campaña Admirable”, partendo il 14 Maggio del 1813 da Cúcuta – Colombia – al fine di liberare il Venezuela dalla Corona di Spagna. C’è comunque un prece⋯
 ⋯Panta Rei
19% AnonimoPercorsi
Diceva Eraclito, più di duemila anni fa, che non ci si bagna mai due volte nella stessa acqua di un fiume. Dicevano i Greci, sempre più di duemila anni fa, che l’adunaton, l’impossibile per eccellenza, è che ciò che è avvenuto possa non essere avvenuto. O⋯
El cochero más famoso en CaracasSeguid el ejemplo que Caracas dio
18% Eduardo RotheStorie
Caracas, senza essere un porto, è una città dei Caraibi, e anche del Sud America, che ha appena compiuto i suoi 451 anni come capitale del Venezuela. Situata in una splendida vallata e separata dal mare da una cordigliera che un tempo protesse dai corsari⋯