⋯
Se noi sentiamo l’esigenza di mettere in discussione tante cose, è perché siamo in grado di porre alcune domande imbarazzanti. Perché l’uomo odia e uccide in guerra quando gli animali non lo fanno? Perché il cancro è in aumento? Perché ci sono tanti suicidi e così tanti crimini sessuali? Perché l’odio razzista? Perché la necessità di farmaci per migliorare la vita? Perché la maldicenza e il dispetto? Perché il sesso è diventato una cosa oscena? Perché le religioni continuano a esistere nonostante da tempo abbiano perso il loro amore, la loro speranza, la loro carità? Perché. Mille perché intorno alla nostra convinzione di vivere in un eminente stato civilizzato.

Crediti
 • Alexander Sutherland Neill •
 • Pinterest •   •  •

Similari
  ⋯ Roma Town Site
60% PercorsiUldio Calatonaca
Roma, lo dico subito, nell’ultima trentina d’anni è cambiata poco o nulla; o meglio lo ha fatto un po’ in male e un po’ anche in bene. Io, romano che trenta anni fa era ventenne, non capisco cosa è davvero peggiorato: mondezza trasporti sanità delinquenza⋯
 ⋯ Tutto scorre
45% Luciano De CrescenzoPercorsi
Guardo una foto di quando avevo sedici anni e ne guardo una d’oggi. Dio, come sono cambiato! Poi mi chiedo: ma quando è successo? Di notte? Mentre dormivo? E come mai il mattino dopo non me ne sono accorto? La verità è che cambiamo al rallentatore, attimo⋯
 ⋯ Il declino della violenza
44% Percorsi
L’idea che gli esseri umani possano essere pacifici per natura e che siano stati corrotti poi, da quelle che sono le istituzioni moderne, non regge molto, a sentire gli scienziati sociali, per quanto riguarda la violenza; infatti, il professore di psicolo⋯
 ⋯ Rapimento
36% Leo BuscagliaPercorsi
Abbiamo paura di vivere la vita, e perciò non facciamo esperienze, non vediamo. Non sentiamo. Non rischiamo! Non prendiamo a cuore nulla! Non viviamo… perché la vita significa essere coinvolti attivamente. Vivere significa sporcarvi le mani. Vivere signif⋯
⋯ Antonio Canova ⋯La fissazione del rischio è per sempre?
34% Alain BadiouPercorsi
Tutti sanno che decidere la fine di un amore è sempre un disastro, quali che siano le ottime ragioni che si mettono avanti. Sappiamo dunque intimamente che se l’amore è sempre l'”Io ti amo”, allo stesso modo è “Io ti amo per sempre”. Non abbiamo paura del⋯
  ⋯ Impegno d’amore
29% Georges BernanosPercorsi
La legge morale non è la “Gazzetta Ufficiale”. «La legge non fa i costumi, può solo proteggerli quando ci sono. Bisogna che l’ordine esista nelle coscienze, prima che nel testo della “Gazzetta Ufficiale”. Mille volte meglio un popolo corrotto che un popol⋯