L'errore fu nascere, nient'altro

Quando ti scopri a te stesso imprevedibile o,
innamorato, esperimenti gesti solenni, inevitabili
che propongono nuovi lineamenti:
o squassa una danza arcaica le membra
inveterate, o scelta d’una femmina;
in vite altre da te, a te sottratte individui il ritmo
che la tua vita squadra in tempi ragionevoli;
non ti appartieni più, sei totalmente morto:
e sei salvo.

Di meteorologia noi non sappiamo niente,
assolutamente: ignoriamo il tempo delle semine,
e quando s’accoppiano i maschi con femmine
in guisa che accompagni la volontà delle stagioni:
ignoriamo i segni per cui si scelgono le terre,
che riesca fecondo e certo il gesto della semina.

Per cui noi si vive a caso per lo più disgraziatamente –
ma senza malizia delle cose.

L’errore fu nascere sotto lo Scorpione,
o in opposizione di pianeti infausti:
o forse l’errore fu nascere, nient’altro.

Ci insegnarono qualcosa: che il sale rovesciato porta male,
che di venere e di marte non si sposa e non si parte;
ma per cinque giorni non ci assistettero dogmi né proverbi.
Sempre ci sgomentò al sopraggiungere
il tuono d’una nascita, e giunse a noi
imprevedibile la morte.

Cercheremo, un giorno, il mago, il guaritore,
la donnetta che legge nelle carte?
Ci verrà meno la disperazione onesta?


Crediti
 • Giorgio Manganelli •
 • Pinterest • Ignazio Latta  •  •

Similari
 ⋯ Poesia dei doni
37% Jorge Luis BorgesPoesie
Ringraziare voglio il divino labirinto degli effetti e delle cause per la diversità delle creature che compongono questo singolare universo, per la ragione, che non cesserà di sognare un qualche disegno del labirinto, per il viso di Elena e la perseveranz⋯

Egon Schiele ⋯ A Reclining Woman in a yellow dressNon sto pensando a niente
31% Fernando PessoaPoesieSchiele Art
Non sto pensando a niente, e questa cosa centrale, che a sua volta non è niente, mi è gradita come l’aria notturna, fresca in confronto all’estate calda del giorno. Che bello, non sto pensando a niente! Non pensare a niente è avere l’anima propria e inter⋯

John Williams WaterhouseOra azzurra
29% Gottfried BennPoesie
I. Entro nell’ora dell’azzurro cupo – ecco l’andito, si salda la catena, nella stanza c’è un rosso su una bocca, un vaso, rose tarde – tu! Entrambi lo sappiamo, le parole che tante volte ad altri abbiamo offerto sono fra noi un nulla e un fuori luogo: que⋯

Henri Cartier BressonUomini
28% Evgenij EvtušenkoPoesie
Non esistono uomini poco interessanti. I loro destini sono storie di pianeti. In ciascun destino tutto è proprio, particolare, e non esiste pianeta che gli somigli. Ma se qualcuno è vissuto inosservato – e si è fatto amico di questo suo essere inosservato⋯

Eugenio Recuenco ⋯ Reinterpretazione di unLe irresolutezze del cuore
25% PoesieRainer Maria Rilke
Bisogna, alle cose, lasciare la propria quieta, indisturbata evoluzione che viene dal loro interno e che da niente può essere forzata o accelerata. Tutto è: portare a compimento la gestazione – e poi dare alla luce … Maturare come un albero che non forza ⋯

Monika Ekiert JezusekÈ pur nostro il disfarsi delle sere
23% Eugenio MontalePoesie
È pur nostro il disfarsi delle sere. E per noi è la stria che dal mare sale al parco e ferisce gli aloè. Puoi condurmi per mano, se tu fingi di crederti con me, se ho la follia di seguirti lontano e ciò che stringi, ciò che dici, m’appare in tuo potere. F⋯