⋯
Se per amare intendi voler prendere da questo doppio contatto la spuma che vi galleggia sopra senza smuovere la feccia che può esservi al fondo, unirsi con un insieme di tenerezza e di piacere, essere incantati di vedersi e lasciarsi senza disperazione (mentre non si era disperati; neppure quando si abbracciavano nella cassa i propri cari più teneramente amati), poter vivere l’uno senza l’altra, poiché si vive ben privi di tutto quello che si desidera, orfani di tutto quello che si è amato, vedovi di tutto quello che si sogna, eppure provare a questi incontri degli smarrimenti che fanno sorridere come per uno strano solletico, sentire infine che questo è venuto perché doveva venire e che passerà perché tutto passa, giurandosi anticipatamente di non accusare né l’altro né se stesso, e, in mezzo a questa gioia, vivere come al solito, solo un po’ meglio, con una poltrona di più per appoggiare il nostro cuore i giorni di stanchezza, senza che per questo si sia molto più divertiti di alzarsi tutte le mattine; se ammetti che si possa amare e al tempo stesso essere presi da una smisurata pietà paragonando le ammirazioni dell’amore a quelle dell’arte, avendo per tutto quello che vi fa riappartenere all’organismo di quaggiù uno sdegno ironico e amaro; se ammetti che si possa amare quando si sente che un verso di Teocrito vi fa sognare più dei vostri migliori ricordi, quando vi sembra allo stesso tempo che i grandi sacrifici (voglio dire quello a cui si tiene di più, la vista, il denaro) non vi costerebbero niente e che i piccoli vi costano: sì.

Crediti
 • Gustave Flaubert •
 • Lettere d'amore a Louise Colet •
 • Pinterest •   •  •

Similari
 ⋯ Andar a cogliere poesie
15% Gustave FlaubertTesti
Ma ci sono tante cose curiose a questo mondo! soprattutto per un uomo che può dire come l’Angély: «Io vivo per curiosità», che non si riuscirebbe a vederle tutte. Sì, ho una profonda ripugnanza per i giornali, cioè per l’effimero, il passeggero, quello ch⋯
 ⋯ Il dizionario dei luoghi comuni di G. Flaubert
14% Gustave FlaubertSocietà
Alcune parole stralciate da un insuperabile dizionario della stupidità dell’uomo. Scritto nel 1880 e inedito alla sua morte. ACCADEMIA FRANCESE: Denigrarla, ma se possibile darsi da fare per farne parte AGENTI DI BORSA: Ladri ALABASTRO: Serve per descrive⋯
Per essere feliciPer essere felici
11% Gustave FlaubertSchiele Art
Tre cose occorrono per essere felici: essere imbecilli, essere egoisti e avere una buona salute. Ma se vi manca la prima tutto è finito.
Manoscritto del De rerum natura risalente al 148Taedium vitae
9% CelebriTito Lucrezio Caro
Se ciascuno sapesse, quando sente gravare tanto peso sull’animo, che cosa mai lo tormenta e da dove provenga questo dolore assillante del perenne fardello che gli pesa sul cuore, non sprecherebbe il suo tempo nella continua ricerca di quello che ancora gl⋯
⋯  ⋯Nego l’insegnamento dell’arte
8% Gustave FlaubertPercorsi
Istruzioni per i suoi allievi, da un cartello affisso alle pareti della sua aula: 1) Non fare quello che faccio io 2) Non fare quello che fanno gli altri 3) Anche se tu facessi quello che fece Raffaello, non esisteresti: è un suicidio 4) Fai quello che ve⋯
DiktatDiktat
7% CelebriPercorsiThomas Henry Huxley
Ci sarà in una delle prossime generazioni un metodo per far amare alle persone la loro condizione di servi e quindi produrre dittature senza lacrime; una sorta di campo di concentramento senza dolore per intere società in cui le persone saranno private di⋯