Liberato l’indemoniato

Qui sul monte pascolava un branco numeroso di porci, e quei demoni lo pregarono di permettere loro d’entrare in essi. Ed egli lo permise. Usciti dunque da quell’uomo, entrarono nei porci; e il branco gettò a precipizio giù nel lago ed affogò. I guardiani, quando ebbero visto ciò che era accaduto, fuggirono e portarono la notizia in città e per i villaggi. E la gente venne a vedere ciò che era accaduto; si accostò a Gesù, e trovò l’uomo dal quale erano usciti i demoni, seduto ai piedi di Gesù, vestito e tornato in sé; e sbigottì. E coloro che avevano veduto raccontarono come l’indemoniato era stato liberato.

Questo passo meraviglioso e straordinario era stato per me durante tutta la mia vita una pietra di inciampo così che mi è rimasto in mente fin dall’infanzia. Ma adesso mi è venuta una idea. Ora le idee mi vengono in quantità spaventosa; vedete, è proprio l’immagine della nostra Russia. Quei demoni che escono dal malato ed entrano nei porci son tutte le piaghe, tutti i miasmi, tutte le immondizie, tutti i demoni e i demonietti che si sono raccolti nella grande e cara malata, nella nostra Russia. Ma una grande idea ed una grande volontà la illumineranno dall’alto come illuminavano quel folle indemoniato, e tutti questi demoni usciranno fuori, usciranno tutte le immondizie, uscirà tutta questa corruzione che già marcisce alla superficie (…) e chiederanno da sé di entrare nei porci. Ma forse vi sono già entrati! I porci siamo noi ed io primo forse in testa agli altri, e ci precipiteremo, folli e indemoniati, giù dalla rupe nel mare e affogheremo tutti, e quella è la nostra sorte, perché non saremo capaci che di questo. Ma la malata guarirà (…)

Crediti
 • Fëdor Dostoevskij •
 • I Demoni •
 • Pinterest •   •  •

Similari
 ⋯ Il caso Nietzsche
2057% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯

 ⋯ Impero, vent’anni
909% Autori VariPolitica
Vent’anni fa, quando è stato pubblicato il nostro libro Impero, i processi economici e culturali della globalizzazione erano al centro della scena: tutti potevano vedere che stava emergendo qualcosa come un nuovo ordine mondiale. Oggi la globalizzazione è⋯

 ⋯ Sapere di non essere
846% IneditiSergio Parilli
Ho rivisto finalmente a Julián. Veniva da altri mondi non sconosciuti per lui, visto che è riuscito a tornare senza bussola. Non era tenuto a tornare, anche perché se stava bene dove era arrivato poteva restarci in eterno, visto che era previsto un viaggi⋯

Renato Guttuso ⋯ LL’anno della rivoluzione
830% Maurice Rapport
Sotto un livido cielo di gennaio, un convoglio di slitte trainate da cavalli avanzava lasciando le sue scie in una pianura imbiancata di neve. La processione si fermò a una sbarra, e i passaporti dei passeggeri vennero esaminati da un sergente; un vecchio⋯

Friedrich NietzscheUn nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
825% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯

 ⋯ Il mercantile
780% IneditiSergio Parilli
Magari è troppo presto, ma i sognatori, hanno sempre lo sguardo perso, sicuramente piacevole nei loro pensieri e sorridono… ma, anche se sono solo due righe con due soli sostantivi, l’emozione è sempre la stessa per il poeta. Siamo nel periodo di un’attra⋯