Sulla soglia dell'eternità
Quando ero nella mia causa prima, non avevo alcun Dio, e là ero causa di me stesso. Nulla volevo, nulla desideravo, perché ero un puro essere, che conosceva sé stesso nella gioia della verità. Allora volevo me stesso e niente altro; ciò che volevo, lo ero, e ciò che ero, lo volevo, e là stavo libero da Dio e da tutte le cose. […] Perciò preghiamo Dio di diventare liberi da Dio, e di concepire e godere eternamente la verità là dove l’angelo più alto e la mosca e l’anima sono uguali; là dove stavo e volevo quello che ero, ed ero quello che volevo.

Crediti
 Meister Eckhart
 Sermoni tedeschi
  Beati pauperes spiritu, quia ipsorum est regnum coelorum
 Pinterest • Vincent van Gogh Sulla soglia dell'eternità • 




Quotes per Meister Eckhart

Se fosse possibile vuotare completamente una coppa e mantenerla vuota di tutto ciò che può riempirla, anche dell'aria, la coppa finirebbe per dimenticare e rinnegare la propria natura, e il vuoto la farebbe salire fino al cielo.

Gli uomini non devono pensare tanto a quel che devono fare, ma piuttosto a cosa devono essere. Non pensare di fondare la tua santità su un fare; fondala invece sull'essere. Infatti le opere non ci santificano, ma noi dobbiamo santificare le opere. Chi non è grande nel suo essere, dalle sue opere non viene fuori niente, per quante ne possa compiere.

Il venerabile confessore va allora a cercare la figlia [...]
«Dimmi: che cosa, a tuo avviso, ti ha meglio predisposta alla verità eterna?»
«È l'essermi distaccata, sempre e non appena io abbia avuto la percezione di me stessa».

Poiché tu hai rinunciato a te stesso [...], Dio deve entrare interamente nell'essere tuo e nelle tue facoltà: poiché tu ti sei spogliato di tutto ciò che ti apparteneva e hai fatto di te un deserto — come è scritto: «La voce chiama nel deserto».Lascia che questa voce eterna gridi in te [...]