L'impatto dei gas serra

• I raggi solari attraversano l’atmosfera e riscaldano la Terra. Una parte di quel calore rimbalza tornando verso lo spazio. I gas serra intrappolano nell’atmosfera una porzione del calore in uscita, un po’ come una coperta che intrappola il calore corporeo.
• La vita sulla Terra dipende dall’effetto serra. Se non ci fosse, la temperatura media sulla Terra sarebbe sui –18º anziché intorno ai 15º.
• La CO2 costituisce l’82 percento dei gas serra emessi dalle attività umane. La maggior parte è prodotta dalle industrie, dai trasporti e dal consumo di energia elettrica.
• Negli ottocentomila anni che hanno preceduto la Rivoluzione industriale, la concentrazione di gas serra nella nostra atmosfera è rimasta stabile. A partire dalla Rivoluzione industriale, la concentrazione di CO2 nell’atmosfera è aumentata all’incirca del 40 percento.
• Metano e protossido di azoto sono il secondo e terzo gas serra più presenti nell’atmosfera.
L’allevamento animale è responsabile del 37 percento delle emissioni antropiche di metano e del 65 percento delle emissioni antropiche di protossido di azoto.
• Tra l’avvento dell’allevamento intensivo negli anni Sessanta e il 1999 le concentrazioni di protossido di azoto nell’atmosfera sono aumentate a un ritmo doppio e le concentrazioni di metano sono aumentate a un ritmo sei volte più elevato rispetto a qualunque quarantennio degli ultimi duemila anni.

Crediti
 • Jonathan Safran Foer •
 • Possiamo salvare il mondo prima di cena •
  • traduzione di Irene Abigail Piccinini •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Disputa con l’anima
784% Jonathan Safran FoerSchiele Art
Non so. Cosa c’è da non sapere? Non so come ho fatto ad arrivare fin qui – ad avere imparato così tanto, a essermi convinto nel profondo della necessità di cambiare – eppure a dubitare ancora che cambierò. Secondo te c’è speranza? Che cambierai? Che l’uma⋯

 ⋯ Il caso Nietzsche
659% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯

 ⋯ Filosofia e rivoluzione: il testo, il contesto e la trama
523% ArticoliFilosofiaRaimon Panikkar
Philosophy and Revolution: the Text, the Context and the Texture è un articolo che Panikkar ha pubblicato nel luglio del 1973 sulla rivista di studi interculturali «Philosophy East and West», vol. 23, n° 3, pp. 315-322. Mai apparso in traduzione italiana,⋯

 ⋯ Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
509% ArticoliAutori VariPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯

Renato Guttuso ⋯ LL’anno della rivoluzione
507% Maurice Rapport
Sotto un livido cielo di gennaio, un convoglio di slitte trainate da cavalli avanzava lasciando le sue scie in una pianura imbiancata di neve. La processione si fermò a una sbarra, e i passaporti dei passeggeri vennero esaminati da un sergente; un vecchio⋯

 ⋯ Impero, vent’anni
454% Autori VariPolitica
Vent’anni fa, quando è stato pubblicato il nostro libro Impero, i processi economici e culturali della globalizzazione erano al centro della scena: tutti potevano vedere che stava emergendo qualcosa come un nuovo ordine mondiale. Oggi la globalizzazione è⋯