L'inganno del sé: illusioni e verità nel percorso spirituale
Mi sono occupato molto di buddhismo, per un certo periodo. Mi credevo buddhista, ma in fondo mi sbagliavo. Alla fine ho capito che non avevo niente del buddhista, e che ero prigioniero delle mie contraddizioni, dovute alla mia indole. Allora ho rinunciato a quell’orgogliosa illusione, e ho detto a me stesso che dovevo accettarmi com’ero, che non valeva la pena di parlare in continuazione di distacco, visto che sono piuttosto un frenetico. Dopo aver accettato le contraddizioni ho scoperto che, anche se non si trattava di una forma di equilibrio, almeno stavo molto meglio di quando vivevo nella menzogna. La cosa terribile, quando uno pratica la filosofia orientale, è che questa gli dà una versione lusinghiera e compiaciuta di sé stesso. Crediamo di essere al di là di tutto e di tutti, ma alla fine superiamo questo stadio, giungendo alla conclusione che siamo dei poveracci. Sono cambiamenti necessari, perché non è possibile crearsi un’immagine ideale di sé stessi, un’immagine omogenea.

Crediti
 Emil Cioran
 Un apolide metafisico
 SchieleArt •   • 




Quotes per Emil Cioran

Proprio perché è senza pietà, perché è aggressione, ci aiuta a far saltare le nostre pastoie. Se sopprimesse quanto ha di malvagio e perfino di demoniaco, bisognerebbe rinunciare al concetto stesso di liberazione.

Siamo stati felici soltanto nelle epoche in cui, avidi di annientamento, con entusiasmo accettavamo il nostro niente.

Poco mi importa se non sono stato contemporaneo di qualche impero dell'Antichità o se non conoscerò le convulsioni dei secoli a venire, visto che ho avuto la fortuna di nascere dopo [Chopin]. A che è servito ad Alessandro o a Socrate il loro udito? Nella prospettiva della musica moderna, non sono che dei falliti, degni di pietà.

Provare impulsi distruttivi non vuol dire essere cattivi, vuol dire soltanto essere squilibrati. Si può essere buoni e mostri, angeli e assassini nello stesso tempo. La purezza è compatibile con gli istinti più spaventosi. Diffidate di tutti coloro che hanno rischiato di essere dei santi!

Da quando sono al mondo quel da quando mi pare gravato di un significato così spaventoso da diventare insostenibile.