Egon Schiele ⋯ Girl with Raised Arms
Tra le macchine da guerra inventate da Archimede sono rimasti celebri gli “specchi ustori”. Lo scienziato aveva compreso la possibilità di concentrare la luce del Sole con uno specchio concavo formato da centinaia di scudi metallici e di orientarla, riflettendola, sugli obbiettivi nemici. La leggenda vuole che in questo modo sia riuscito ad incendiare le navi dei romani. Due fisici inglesi, Mills e Clift, hanno indagato sulla verosimiglianza di questa leggenda e attraverso accurati calcoli stabilito l’impossibilità di riprodurre gli effetti descritti; tuttalpiù, un gruppo di uomini armati di specchi avrebbe potuto prendere di mira un componente dell’equipaggio della nave nemica e provocare seri ustioni.
Ma le suggestioni di Archimede hanno trovato un campo di applicazione di grande importanza con la moderna tecnologia energetica solare-termica: i raggi del Sole vengono orientati in modo di aumentare la temperatura di un mezzo fluido e il calore così generato può essere utilizzato per produrre energia elettrica; è quindi un ottimo sostituto ecologico dei combustibili fossili. Dispositivi come questi, che dipendono da raggi solari diretti sono destinati a regioni che godono di una grande insolazione, come la Sicilia.
Così, dopo 2200 anni dopo la battaglia che vide capitolare Siracusa, l’invenzione di Archimede, può oggi, nella stessa terra, avere la sua pacifica rivincita.

Crediti
 • Autori Vari •
 • SchieleArt • Geoffrey Clements Girl with Raised Arms •  •

Similari
 ⋯ Animalia
227% ArticoliAutori VariLibri
Avete sentito: E ciò che è più importante fra i mortali, tutto viene da noi: da noi, gli uccelli. Il minimo che si possa dire è che la ricerca moderna non ha confermato questa ipotesi. Ma bisogna ammetterlo: la ricerca moderna, che pure ha chiarito molti ⋯
 ⋯ Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
204% ArticoliAutori VariPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯
Jean-Michel Basquiat ⋯Nemici del popolo
69% ArticoliAutori VariSocietà
Una delle tante ridicole credenze degli sventurati è che le loro miserie debbano necessariamente suscitare simpatia. Questa è davvero la più tenace delle loro convinzioni. Non è mai troppo sbagliato dimostrare, nel loro stesso interesse, fino a che punto ⋯
Egon Schiele ⋯ I fatti nostri
63% Epittèto di IerapoliSchiele Art
Tra le cose che esistono, le une dipendono da noi, le altre non dipendono da noi. Dipendono da noi: giudizio di valore, impulso ad agire, desiderio, avversione, e in una parola, tutti quelli che sono propriamente fatti nostri. Non dipendono da noi: il cor⋯
⋯  ⋯Sapere dove è l’identità è una domanda senza risposta
51% Autori VariFrammenti
Mi sono moltiplicato per sentire, per sentirmi, ho dovuto sentire tutto, sono straripato, non ho altro che traboccarmi, e in ogni angolo della mia anima c’è un altare a un dio differente. Mi sento multiplo. Sono come una stanza dagli innumerevoli specchi ⋯
Antonio Ligabue ⋯ La MetamorfosiLa funzione dello Stato
36% Autori VariSocietà
Una delle superstizioni più diffuse del nostro tempo è che lo Stato sia una specie di provvidenza capace e disposta a soddisfare i bisogni, gli interessi e le aspirazioni di tutti coloro che, per numero, per ricchezza o per abilità, riescono a farsi ascol⋯