Egon Schiele ⋯

Non sappiamo niente dell’uomo, molto poco. La sua psiche dovrebbe essere studiata perché siamo l’origine di tutti i mali che esistono.


Crediti
 • Carl Gustav Jung •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
 ⋯ Formazione d’una teoria
68% Carl Gustav JungPsicologia
In generale l’intelligenza e il grado d’istruzione del paziente hanno un’importanza considerevole per la prognosi. In casi di episodi acuti in via di remissione e nello stadio iniziale sembra a me che abbia molto valore una discussione chiarificatrice dei⋯
Egon Schiele ⋯ Il suicidio perfetto dell’Occidente
51% Massimo FiniPoliticaSchiele Art
Il neo primo ministro neo zelandese Jacinda Ardern, una donna di 38 anni, ha affermato che il benessere collettivo ma anche individuale non dipende né dal Pil né dalla produttività né dalla crescita economica. Ci voleva un politico neo zelandese per scopr⋯
 ⋯ L’ombra e il male nelle fiabe
50% Carl Gustav JungPsicologia
L’ombra, come archetipo e parte oscura della psiche umana, si manifesta nelle fiabe sotto le spoglie di personaggi spaventosi che torrorizzano i bambini: l’orco. il gigante, il vampiro. Ma secondo Jung, il mondo delle fiabe presenta tipologie di personagg⋯
Egon Schiele with two comrades during the first world warMaschera portata dalla psiche collettiva
49% Carl Gustav JungPsicologiaSchiele Art
Solo per il fatto che la persona è un frammento più o meno arbitrario e casuale della psiche collettiva, possiamo cadere nell’errore di considerarla in toto come un elemento individuale. Essa, come vuole il suo stesso nome, altro non è che la maschera por⋯
Egon Schiele ⋯ Seated couplePiccola è la porzione di vita che viviamo
49% ArticoliFilosofiaLucio Anneo SenecaSchiele Art
La maggior parte dei mortali, o Paolino, si lagna per la cattiveria della natura, perché siamo messi al mondo per un esiguo periodo di tempo, perché questi periodi di tempo a noi concessi trascorrono così velocemente, così in fretta che, tranne pochissimi⋯
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
45% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso “Il piacere del testo” analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a “leggere fino a farsi del male! F⋯