⋯

Lo Stato universale non avendo mai potuto realizzarsi, ogni Stato è un’entità ristretta comprendente un territorio limitato e un numero più o meno ristretto di sudditi. L’immensa maggioranza della specie umana resta dunque al di fuori di ogni Stato, e l’umanità intera è divisa in una pleiade di Stati grandi, medio piccoli ognuno dei quali, sebbene non comprenda che una ristrettissima parte della specie umana, si proclama e si pone come rappresentante dell’intera umanità e come qualche cosa di assoluto. A cagione di ciò, quello che rimane fuori, tutti gli altri Stati, coi sudditi e le rispettive proprietà, sono considerati da ogni Stato come esseri privi di sanzione, di diritto e che esso può quindi attaccare, conquistare, massacrare, saccheggiare tanto quanto i suoi mezzi e le sue forze consentono. Sapete, cari compagni, che non si è mai riuscito a stabilire un diritto internazionale, e non si è mai potuto farlo appunto perché, dal punto di vista dello Stato, tutto quello che è fuori dello Stato è privo di diritto. Così basta che uno Stato dichiari la guerra a un altro perché permetta, anzi, comandi ai sudditi di commettere contro i sudditi dello Stato nemico tutti i delitti possibili: l’assassinio, lo stupro, il furto, la distruzione, l’incendio, il saccheggio. E tutti questi delitti sono considerati come benedetti dal Dio dei cristiani, che ognuno degli Stati belligeranti considera e proclama suo partigiano e non dell’altro; ciò che naturalmente deve mettere in serio imbarazzo questo povero buon Dio, in nome del quale i più orribili delitti sono stati e continuano ad essere commessi sulla terra. È per questo che siamo nemici del buon Dio, e consideriamo questa finzione, questo fantoccio divino, una delle principali sorgenti dei mali che tormentano gli uomini.

Crediti
 • Mikhail Bakunin •
 • Pinterest •   •  •

Similari
Delcy RodríguezConsiglio Permanente dell’OSA
306% ArticoliDelcy RodríguezPolitica
Sua Eccellenza Delcy Rodríguez Gómez, Segretario Generale dell’OSA, Luis Almagro, vice segretario generale non presente, Illustri Rappresentanti permanenti e supplenti, rappresentanti degli Stati osservatori, invitati speciali, signore e signori. Ministro⋯
 ⋯ Vogliate essere liberi, e lo sarete!
257% Michail BakuninPolitica
Cari compagni, vi ho detto la volta scorsa che due grandi avvenimenti storici avevano fondato la potenza della borghesia: la rivoluzione religiosa del sedicesimo secolo, conosciuta col nome di Riforma, e la grande Rivoluzione politica del secolo scorso. Ho⋯
 ⋯ Dall’autorganizzazione alla comunizzazione
220% ArticoliAutori VariPolitica
Designare la rivoluzione come comunizzazione è dire questa cosa abbastanza banale, che l’abolizione del capitale è l’abolizione di tutte le classi, compreso il proletariato, e non la sua liberazione, il suo ergersi a classe dominante che organizza la soci⋯
 ⋯ Il potere e l’onore
131% ArticoliGiuseppe TortoraPolitica
Quando penso a certi personaggi che hanno popolato le nostre aule parlamentari, non riesco a fare a meno di pensare ad una famosa scena del film «Totò a colori». In treno, in uno scompartimento del vagon-lit, il sospettoso Antonio Scannagatti, musicista i⋯
 ⋯ Individualismo, competività, egoismo
84% ArticoliMikhail BakuninSocietà
Intendo per individualismo la tendenza che, – considerando tutta la società e la massa degli individui come degli estranei, dei rivali, dei concorrenti come dei nemici naturali insomma, coi quali ognuno è costretto a vivere, ma che impediscono il cammino ⋯
Diego Rivera ⋯ Frozen AssetsTeoria politica
77% Andrea ScarabelliArticoliPolitica
Uno dei tratti del nostro disgraziato tempo consiste nella facilità con cui si dispensano etichette, a intellettuali così come a correnti e fenomeni politici. Di destra o di sinistra, populisti o elitisti, progressisti o conservatori… Nella realtà dei fat⋯