⋯ Felice Casorati ⋯
Sì, l’uomo è fine a se stesso. Ed è anche il suo solo fine.
Se vuol essere qualche cosa, deve esserlo in questa vita. Adesso, lo so d’avanzo.
I conquistatori, a volte, parlano di vincere e di superare; ma è sempre “superarsi” che essi intendono. Sapete bene che cosa voglia dire: ogni uomo si è sentito pari a un dio, in certi momenti. È così, almeno, che si dice. Ma questo deriva dal fatto che, in un lampo, ho sentito la stupefacente grandezza dello spirito umano.
Conquistatori sono soltanto quegli uomini che sono abbastanza coscienti della loro forza, per essere sicuri di vivere costantemente a tale altezza e in piena coscienza della loro grandezza. È più o meno un problema di aritmetica. I conquistatori possono il più; ma non possono più di quanto possa l’uomo vero e proprio, quando vuole. Per questo essi non abbandonano mai il crogiuolo umano, gettandosi a capofitto dove è più scottante l’anima delle rivoluzioni.
Qui trovano la creatura mutilata, ma incontrano anche i soli valori che amano ed ammirano: l’uomo e il suo silenzio. Si tratta, al tempo stesso, della loro miseria e della loro ricchezza.
Non vi è che un solo lusso per loro, ed è quello delle relazioni umane.

Crediti
 • Albert Camus •
 • Il mito di Sisifo •
 • Pinterest • Felice Casorati  •  •

Similari
⋯  ⋯Sexistenza
99% Anna Maria TocchettoFrammentiJean-Luc Nancy
Esiste l’amore in tutta la sterminata estensione del termine, l’amore senza confini, l’amore per l’umanità, il mondo, la musica, il mare o la montagna, la poesia o la filosofia, che è essa stessa amore della sapienza. Non è così? Quest’ultima, a sua volta⋯
Erica McDonald ⋯ La rivolta nella poesia
62% Albert CamusLettere
Su Rimbaud è stato detto tutto, e anche di più, purtroppo. Preciseremo tuttavia, perché questa precisazione riguarda il nostro tema, che Rimbaud non è stato il poeta della rivolta se non nella sua opera. La sua vita, lungi dal legittimare il mito che ha s⋯
 Digital Art Il secolo della paura
39% Albert CamusArticoli
Sono mio padre e mia madre Sono i miei figli e sono il mondo Sono la vita e non sono niente nessuno un pezzetto animato una visita che non è stata che non sarà più avanti. Sto ora non so niente altro come era una volta altre cose che erano come un cielo l⋯
⋯  ⋯L’intelligenza e la stupidaggine
39% Aleksandr Zinov’evFrammenti
Le qualità dell’individuo sociale, scriveva lo Schizofrenico, possono essere suddivise in positive e negative. Esempio delle prime: l’intelligenza. Esempio delle seconde: la stupidaggine. Io desidero attirare l’attenzione sul fatto che le prime non posson⋯
Raffaelo Sanzio ⋯ Madonna SistinaLa Madonna Sistina
36% FrammentiVasilij Grossman
E capisco di avere sempre usato con leggerezza una parola dalla potenza tremenda – immortalità -, di averla sempre confusa con la pur possente vitalità di alcuni capolavori dell’uomo. Nonostante la mia venerazione per Rembrandt, Beethoven e Tolstoj, mi è ⋯
⋯  ⋯Sapere dove è l’identità è una domanda senza risposta
36% Autori VariFrammenti
Mi sono moltiplicato per sentire, per sentirmi, ho dovuto sentire tutto, sono straripato, non ho altro che traboccarmi, e in ogni angolo della mia anima c’è un altare a un dio differente. Mi sento multiplo. Sono come una stanza dagli innumerevoli specchi ⋯