Egon Schiele ⋯ Il Profeta
Ne Il Profeta il tema della grandiosità si coniuga con il tema melanconico, il personaggio di luce in primo piano si confronta con un doppio di morte. Evidenti sono i collegamenti formali con Colui che vede sé stesso (1911), chiamato anche L’uomo e la morte, ma anche al quadro Gli eremiti. Su un piano più superficiale il collegamento va alla morte del padre, al padre idealizzato e oramai morto, doppio tenuto in vita attraverso l’idealizzazione di sé, ma su un piano più profondo la grandiosità è collegata alla fusione con la madre natura idealizzata, fusione necessaria per. contrastare il potere mortificante dell’imago della madre morta. La grandiosità si presenta come compenso, unica possibilità di vita. L’artista diviene così il profeta, colui a cui è affidata la responsabilità di indicare una strada ai comuni mortali, in grazia di un sentire e di una potenza espressiva particolari.

Crediti
 • Anonimo •
 • SchieleArt •  Il Profeta •  •

Similari
Il caso Nietzsche
417% ArticoliFilosofiaGianni Vattimo
Nietzsche, accompagnato dalla sua cattiva reputazione di pensatore dei nazisti, fu poi riconsiderato, agli inizi degli anni ’60 del ventesimo secolo, da quel movimento che prese il nome: Nietzsche-Renaissance o il rinascimento nietzscheano, e soprattutto ⋯
Il Codice di Hammurabi
335% ArticoliStorieWikipedia
Quando Anu il Sublime, Re dell’Anunaki, e Bel, il signore di Cielo e terra, che stabilirono la sorte del paese, assegnarono a Marduk, il pantocratore figlio di Ea, Dio della giustizia, il dominio su ogni uomo sulla faccia della terra, e lo resero grande f⋯
Da Zarathustra a Khomeini
274% ArticoliGerhard SchweizerLibri
La storia della Persia iniziò a Battria e prima ancora che un governatore vi regnasse in nome dei re divini, visse a Battria un uomo che sarebbe diventato, più di qualsiasi altro, una figura determinante per la notorietà della cultura persiana in occident⋯
Un nuovo chiarimento della questione “Nietzsche e Stirner”
190% ArticoliBernd A. LaskaFilosofia
Da giovane ho incontrato una pericolosa divinità e non vorrei raccontare a nessuno ciò che allora ho provato — tanto di buono quanto di cattivo. Così ho imparato a tacere, come pure che bisogna imparare a parlare, per ben tacere, che un uomo che vuole te⋯
La scrittura delle donne
187% ArticoliCixous HélèneSocietà
Héléne Cixous rilegge il saggio di Freud sulla Testa di Medusa per rivendicare il potere dell’écriture feminine, della scrittura femminile. Da terrificante e mostruosa, Medusa si trasforma in una figura sorridente e sovversiva in grado di destabilizzare l⋯