⋯
Madame Bovary non ha nulla di vero. È una storia completamente inventata; no vi ho messo nulla né dei miei sentimenti né della mia vita. L’illusione (se c’è) deriva al contrario dall’impersonalità dell’opera. È uno dei miei principi: non bisogna scriversi. L’artista dev’essere nella sua opera come Dio nella creazione, invisibile e onnipotente; dappertutto deve sentirsi la sua presenza, ma senza mai apparire.

Crediti
 • Gustave Flaubert •
 • manoscritto originale di Madame Bovary •
  • Gustave Flaubert a Mlle Leroyer de Chantepie, 18 marzo 1857 •
 • Pinterest •   •  •

Similari
 ⋯ Il Codice di Hammurabi
127% ArticoliStorieWikipedia
Quando Anu il Sublime, Re dell’Anunaki, e Bel, il signore di Cielo e terra, che stabilirono la sorte del paese, assegnarono a Marduk, il pantocratore figlio di Ea, Dio della giustizia, il dominio su ogni uomo sulla faccia della terra, e lo resero grande f⋯
 ⋯ Conta l’azione
58% AnonimoTesti
Tanto l’amore come l’odio sono invisibili e infinitamente più potenti di ogni altra cosa che gli occhi possano vedere, come pure la menzogna e la verità, sono altrettanto inaccessibili. Tanti gli uomini nascosti dietro i loro temperamenti, e così, il loro⋯
Egon Schiele ⋯ La prigione del corpo
45% Schiele ArtWikipedia
Nell’opera di Egon Schiele il corpo subisce un trattamento che si potrebbe definire ai limiti del sadismo: eccessivamente magro, consunto, contratto, piegato in forme contorte. Sono uomini (e donne) schizoidi quelli dipinti dall’artista viennese, che, per⋯
⋯  ⋯Nego l’insegnamento dell’arte
45% Gustave FlaubertPercorsi
Istruzioni per i suoi allievi, da un cartello affisso alle pareti della sua aula: 1) Non fare quello che faccio io 2) Non fare quello che fanno gli altri 3) Anche se tu facessi quello che fece Raffaello, non esisteresti: è un suicidio 4) Fai quello che ve⋯
 ⋯ Avere ricordi non basta
40% Rainer Maria RilkeTesti
Bisognerebbe saper attendere e raccogliere, per una vita intera e possibilmente lunga, senso e dolcezza, e poi, proprio alla fine, si potrebbero forse scrivere dieci righe valide. Perché i versi non sono, come crede la gente, sentimenti (che si acquistano⋯
 ⋯ Il dizionario dei luoghi comuni di G. Flaubert
38% Gustave FlaubertSocietà
Alcune parole stralciate da un insuperabile dizionario della stupidità dell’uomo. Scritto nel 1880 e inedito alla sua morte. ACCADEMIA FRANCESE: Denigrarla, ma se possibile darsi da fare per farne parte AGENTI DI BORSA: Ladri ALABASTRO: Serve per descrive⋯