Egon Schiele ⋯
Nell’amore, come pressoché in tutti gli affari umani, l’intesa cordiale è il risultato di un malinteso. Questo malinteso, è il piacere. L’uomo urla: -O mio angelo!-. La donna sospira: -Mamma! mamma!-. E questi due imbecilli sono persuasi di pensare in accordo. L’abisso insormontabile, che fa l’incomunicabilità, resta insormontato.

Crediti
 • Charles Baudelaire •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
226% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso “Il piacere del testo” analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a “leggere fino a farsi del male! F⋯
⋯ Roberto Di Costanzo ⋯Orrore della solitudine
142% Charles BaudelaireSocietà
Quest’orrore della solitudine, il bisogno di dimenticare il proprio io in una carne estranea, è ciò che l’uomo chiama nobilmente bisogno di amare. Nell’amore come in quasi tutte le vicende umane, la cordiale intesa è il risultato di un malinteso. E questo⋯
Egon Schiele ⋯ Valorizza quello che puoi dare
74% AnonimoSchiele Art
Umano, vedo che stai piangendo perché è arrivato il mio momento. Non piangere, per favore, ti voglio spiegare alcune cose. Tu sei triste perché me ne sono andato, ma io invece sono felice perché ti ho conosciuto. Quanti come me ogni giorno muoiono senza a⋯
Egon Schiele ⋯ LL’abbraccio: opera che parla ai nostri giorni
47% ArticoliDaniel di SchulerSchiele Art
A bocca aperta. Sara rimasto così, Gustav Klimt, vedendo quei fogli dell’album. Come Perugino quando Raffaello gli avrà mostrato quel che papà gli aveva insegnato. Come chi avrà sentire suonare l’ancor più giovane Mozart. Come tutti quelli cui capita di t⋯
Egon Schiele ⋯ Interrompere la comunicazione
42% Andrea EmoSchiele Art
Si parla continuamente di solitudine e di incomunicabilità tra gli uomini. Ma nel mondo di oggi ciò che ci manca è appunto la solitudine che è considerata la colpa maggiore, e siamo obbligati a stare sempre in linea di comunicazione; potessimo comunicare ⋯
⋯ Guido Reni ⋯Il ribelle
38% Charles BaudelairePoesie
Dal cielo precipita come un’aquila un Angelo, e afferra a pugno pieno i capelli del miscredente e gli dice, scuotendolo: «Tu devi conoscere la regola (io sono il tuo buon angelo, capisci?). Lo esigo. Sappi che si deve amare, senza tante smorfie, il povero⋯