John Singer Sargent ⋯ Sir Neville Wilkenson on the Steps of a Venetian Palazzo
Era un signore vestito bene, grazie, evidentemente, a uno dei migliori sarti; vestiva come si suol dire in modo “signorile“, eppure non c’era in lui nulla di signorile nonostante il suo evidente desiderio di averne l’aria. La sua non era disinvoltura, ma piuttosto naturale sfacciataggine e dava l’impressione di uno che poco prima allo specchio si fosse preparato a recitare la sua parte. I suoi capelli scuri erano leggermente brizzolati, le sopracciglia nere; la barba lunga e gli occhi grandi non soltanto non gli davano un carattere personale, ma gli conferivano piuttosto un aspetto comune, simile a quello della maggioranza. Un uomo simile ride ed è disposto a ridere, ma chissà perché, non provate trovandovi con lui la minima allegria. Il suo aspetto canzonatorio si trasformava di colpo in un atteggiamento pieno di importanza, da importante diventava scherzoso o ammiccante, ma tutto questo in modo slegato e disordinato. Del resto, non vale la pena di descriverlo anticipatamente. Lo conobbi più tardi assai meglio e perciò involontariamente lo presento come se lo conoscessi più di come in realtà lo conoscevo in quel momento, quando aprì la porta ed entrò nella stanza. Tuttavia anche ora proverei difficoltà a dire di lui qualcosa di preciso e definitivo, poiché il carattere essenziale di tipi simili è appunto la mancanza di qualsiasi tratto definito e preciso.

Crediti
 • Fëdor Dostoevskij •
 • L'adolescente •
 • Pinterest • John Singer Sargent Sir Neville Wilkenson on the Steps of a Venetian Palazzo •  •

Similari
⋯  ⋯Sexistenza
100% Anna Maria TocchettoFrammentiJean-Luc Nancy
Esiste l’amore in tutta la sterminata estensione del termine, l’amore senza confini, l’amore per l’umanità, il mondo, la musica, il mare o la montagna, la poesia o la filosofia, che è essa stessa amore della sapienza. Non è così? Quest’ultima, a sua volta⋯
Erwin Wurm ⋯ Deleuze kneeling downOmaggio a Fanny
50% Claire ParnetFrammentiGilles Deleuze
Senza dubbio le nostre distinzioni sono troppo sommarie. Bisognerebbe esaminare ogni preciso caso, e cercare per ognuno qual è la macchina o il “corpo senza organi”; dopodiché si dovrebbe vedere cos’è che vi passa, particelle e flussi, quale regime di seg⋯
Balcomb GreeneIl desiderio è mancanza d’essere
42% FrammentiJean-Paul Sartre
Perché il desiderio sia desiderio a se stesso, bisogna che sia mancanza, ma non una mancanza-oggetto, una mancanza subìta, bisogna che sia la sua propria mancanza di… Il desiderio è mancanza d’essere, è sollecitato nel suo più intimo essere dall’essere di⋯
⋯  ⋯Pensavo nella bergère
30% FrammentiThomas Bernhard
Sono stato io a voltare le spalle a costoro, non loro a me, pensavo. Noi ci leghiamo a queste persone a filo doppio, poi, tutt’a un tratto le detestiamo e le lasciamo andare. Per anni corriamo loro appresso e mendichiamo la loro simpatia, pensavo, e a un ⋯
KEileena ⋯ Le petit princeCi vogliono i riti
30% Antoine de Saint-ExuperyFrammenti
In quel momento apparve la volpe. — “Buon giorno”, disse la volpe. — “Buon giorno”, rispose gentilmente il piccolo principe, voltandosi: ma non vide nessuno. — “Sono qui”, disse la voce, “sotto al melo…” — “Chi sei?” domandò il piccolo principe, “sei mo⋯
⋯  ⋯Diventando ombre
23% FrammentiJames Joyce
«Il laccio di una sottoveste penzolava fino al pavimento. Uno stivaletto stava dritto, con la parte superiore floscia all’ingiù: l’altro giaceva su un fianco. Si meravigliò del tumulto di emozioni di un’ora prima. Da cosa era derivato? Dalla cena delle zi⋯