Il meraviglioso è sempre bello

Il meraviglioso è sempre bello, anzi, solo il meraviglioso è bello.


Crediti
 • André Breton •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Composition with Three Male NudesFra il sapiente e l’ignorante
108% FilosofiaPlatoneSchiele Art
Ma cosa sarebbe allora, esclamai, questo Amore? un mortale?. Niente affatto. Ma allora cos’altro è?. Come nel caso di prima, qualcosa di mezzo fra mortale e immortale. Che è dunque, o Diotima?. Un demone grande, o Socrate. E difatti ogni essere demonico s⋯
Egon Schiele ⋯ Self-portrait with raised arms, back viewChi sono gli amanti della sapienza
92% FilosofiaPlatoneSchiele Art
Quando nacque Afrodite, gli dei si riunirono a banchettare e fra gli altri c’era anche Poros, Risorsa, figlio di Metis, Intelligenza Astuta. Dopo che ebbero cenato, vista l’abbondanza di cibo, arrivò a mendicare Penia, Povertà, e sì fermo sull’uscio. Poro⋯
Egon Schiele ⋯ Il più bello dei mari
65% Nazim HikmetPoesieSchiele Art
Il più bello dei mari è quello che non navigammo. Il più bello dei nostri figli non è ancora cresciuto. I più belli dei nostri giorni non li abbiamo ancora vissuti. E quello che vorrei dirti di più bello non te l’ho ancora detto.
Egon Schiele ⋯ SothebyOgni epoca ha le sue veneri
61% Bruno MunariSchiele Art
Se volete poi sapere qualcosa di più sulla bellezza, che cos’è esattamente, consultate una storia dell’arte e vedrete che ogni epoca ha le sue veneri e che queste veneri (o apolli) messi assieme e confrontati, fuori dalle loro epoche, sono una famiglia di⋯
Egon Schiele ⋯ Self-PortraitIl mio discorso su Amore
57% FilosofiaPlatoneSchiele Art
Ciascuno di noi è dunque come un contrassegno d’uomo, tagliato com’è, a somiglianza delle sogliole, da uno in due; e cerca quindi sempre il contrassegno a lui corrispondente. Ora, tutti quegli uomini che sono frazione del sesso comune, quello che allora s⋯
Egon Schiele ⋯ Trovare un diamante su una strada fangosa
46% Mujū IchienRaccontiSchiele Art
Gudo era l’insegnante dell’imperatore del suo tempo. Però viaggiava sempre da solo come un mendicante girovago. Una volta, mentre era in cammino verso Edo, il centro culturale e politico del shogunato, si trovò nei pressi di un piccolo villaggio chiamato ⋯