Egon Schiele ⋯
Cercherò di dimenticare Un corpo che apparve durante la nevicata
Quando tutti eravamo soli Nel parco, sulla collinetta dietro
i recinti del basket Dissi fèrmati e si voltò:
un viso bianco acceso per un nobile cuore Mai
avevo visto tanta bellezza La luna si allontanava dalla terra
Si udiva distante il rumore delle vetture sulle autostrade: gente
che ritornava a casa Tutti vivevamo in uno spot
televisivo fino a che lei non scostò le successive
tendine di neve e mi lasciò vedere il suo viso: il dolore
e la bellezza del mondo nel suo sguardo Vidi impronte
minute sulla neve Sentii il vento gelato sulla faccia
All’altra estremità del parco qualcuno faceva segnali
con una lanterna Ogni fiocco di neve era vivo
Ogni uovo di insetto era vivo e sognava Pensai: ora
rimarrò solo per sempre Ma la neve cadeva
e cadeva e lei non si allontanava

Crediti
 • Roberto Bolaño •
 • I cani romantici •
  • trad. Francesco Marotta •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ La fortuna
97% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Veniva da una settimana di lavoro in campagna a casa di un figlio di puttana ed era dicembre o gennaio, non ricordo; però faceva freddo e al suo arrivo a Barcellona cominciò a nevicare; prese il metrò e giunse fino all’angolo della casa della sua amica e ⋯
Egon Schiele ⋯ La francese
65% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Una donna intelligente. Una donna bella. Conosceva tutte le varianti, tutte le possibilità. Lettrice degli aforismi di Duchamp e dei racconti di Defoe. In genere con un autocontrollo invidiabile, Tranne quando era depressa e si ubriacava, Cosa che poteva ⋯
⋯  ⋯Che l’America sia di nuovo America
51% Langston HughesPoesie
Che l’America sia di nuovo America. Che torni a essere il sogno che era. Che sia il pioniere nella prateria Che cerca una casa dove essere libero. (L’America non è mai stata America per me.) Che l’America sia il sogno che i sognatori hanno sognato – Che s⋯
Egon Schiele ⋯ Era strano vedere tutta quella bella gente
50% Schiele ArtTiziano Terzani
Mezzogiorno, New York. Ce la faccio appena a sedermi a scrivere due righe. Ancora una giornata dura, ma – credimi – pacifica. Comincio a capire come debbono soffrire gli altri, quelli a cui la chemio arriva nel profondo e non trovano la pace che io ho la ⋯
Egon Schiele ⋯ Della virtù che rimpiccolisce
46% ArticoliFriedrich NietzscheSchiele Art
Zarathustra fu di nuovo sulla terra ferma, non corse subito alla sua montagna e alla sua grotta, ma fece molte strade e domande e si informò di questo e di quello, così che diceva a se stesso scherzando: ‹‹Ecco un fiume, che per mille curve rifluisce alla⋯
Egon Schiele ⋯ Che povera parte ho avuto nella tua vita
40% John HustonSchiele Art
È come se non fossi tuo marito. Come se non avessimo mai vissuto insieme come marito e moglie. Com’eri allora? Per me il tuo viso è ancora bellissimo, ma non è quello per cui Michael Furey sfidò la morte. Perché questo accavallarsi di emozioni dentro di m⋯