Non era venuto in pace
Coda di lupo è la storia di un bambino che, diventato uomo, sceglie il nome di Coda di lupo e fa il suo ingresso nel mondo dei grandi, prima rubando un cavallo, poi uccidendo uno smocking, forse per vendicare la morte del nonno crocefisso sulla chiesa nella notte della lunga stella con la coda. Da vecchio assiste all’arringa del generale agli universitari romani, ma si rifiuta di fumare con lui: non era venuto in pace. Il brano annuncia la fine delle grandi contestazioni e delle rivendicazioni sindacali ed esorta a non credere mai al Dio della Scala, a un Dio a lieto fine, ma neanche a un Dio fatti il culo.

Crediti
 Fabrizio de Andre'
 SchieleArt •   • 




Quotes per Fabrizio de André

Morire per delle idee va bene, ma di morte lenta.

Ma se ti dico:
non t'amo più
sono sicuro
di non dire il vero.

E lei capì chiaramente che se lui era il fuoco lei doveva essere il legno.

Libertà l'ho vista dormire nei campi coltivati, a cielo e denaro, a cielo ed amore, protetta da un filo spinato.

Ebbi ben presto abbastanza chiaro che il mio lavoro doveva camminare su due binari: l'ansia per una giustizia sociale che ancora non esiste e l'illusione di poter partecipare, in qualche modo, a un cambiamento del mondo. La seconda si è sbriciolata ben presto, la prima rimane.