Egon Schiele ⋯
In un corpo estenuato dalle insonnie brillano due occhi smarriti in uno scheletro. E nel fascino sconvolgente del trasalimento ci si cerca attraverso ciò che non siamo stati, e mai saremo…

Crediti
 • Emil Cioran •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
77% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso “Il piacere del testo” analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a “leggere fino a farsi del male! F⋯
Egon Schiele ⋯ L’ultimo Selvaggio
70% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Uscii dall’ultimo spettacolo nelle strade vuote. Lo scheletro mi passò accanto, tremando, appeso all’asta di un camion della spazzatura. Grandi berretti gialli celavano il volto dei netturbini, ma anche così credetti di riconoscerlo: un vecchio amico. Ecc⋯
Egon Schiele ⋯ Il fantasma di Edna Lieberman
51% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Ti fanno visita nell’ora più oscura tutti i tuoi amori perduti. La strada sterrata che portava al manicomio si dispiega ancora una volta come gli occhi di Edna Lieberman, come solo potevano i suoi occhi elevarsi al di sopra delle città e brillare. E brill⋯
Egon Schiele ⋯ Portrait of Edith (the artistSe diventi sapiente tutti ti saranno amici e intimi
45% FilosofiaPlatoneSchiele Art
«Dunque è così, caro Liside: le cose in cui siamo saggi tutti ce le affidano, Elleni e barbari, uomini e donne, e in esse faremo ciò che vogliamo e nessuno deliberatamente ce lo impedirà, ma in esse saremo liberi, comanderemo sugli altri, saranno cose nos⋯
Egon Schiele ⋯ Reclined female nude with spreaded legsUn delizioso piacere m’aveva invaso
36% Marcel ProustSchiele Art
Una sera d’inverno, appena rincasato, mia madre accorgendosi che avevo freddo, mi propose di prendere, contro la mia abitudine, un po’ di tè. Dapprima rifiutai, poi, non so perché, mutai parere. Mandò a prendere uno di quei dolci corti e paffuti, chiamati⋯
Egon Schiele ⋯ Angoscia di morire
36% Marcel ProustSchiele Art
Tutto ciò che di più grande conosciamo ci è venuto dai nevrotici. Sono loro e non altri che hanno fondato religioni e hanno creato magnifiche opere d’arte. Mai il mondo saprà quello che deve loro, e nemmeno quanto essi abbiano sofferto per poter elargire ⋯