Ogni uomo è un mondo

Ogni uomo è un mondo, popolato
da esseri ciechi in oscura rivolta
contro l’ego sovrano che li sovrasta tutti.

In ogni anima mille anime sono imprigionate,
in ogni mondo mille mondi sono nascosti
e questi ciechi, questi reami inferiori
così reali e vivi, anche se incompiuti,
veri come me che vivo.

E noi re e sovrani dei mille possibili
dentro di noi siamo noi stessi sudditi,
noi stessi prigionieri in qualche esistenza
più grande, di cui l’io e l’essere la superiorità
scambiamo per nostra superiorità.
Della loro morte e del loro amore

i nostri sentimenti hanno preso le tinte.

Come quando un possente battello passa
laggiù, sul filo dell’orizzonte, nel luccichio
della sera. E non sappiamo di quello prima
che un’onda ci raggiunga sulla spiaggia
prima una, poi un’altra e ancora molte altre
che colpiscono e s’infrangono finché tutto
non è diventato come prima.

Eppure nulla è come prima.
Così noi ombre veniamo presi
da una strana inquietudine quando
qualcosa ci dice che si è viaggiato
che qualcuno di quei possibili
è stato liberato.


Crediti
 • Gunnar Ekelöf •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Ciechi che vedono
44% José SaramagoSchiele Art
– Perché siamo diventati ciechi? – Non lo so, forse un giorno si arriverà a conoscerne la ragione. – Vuoi che ti dica cosa penso? – Parla! – Secondo me non siamo diventati ciechi, secondo me lo siamo, Ciechi che vedono, Ciechi che, pur vedendo, non vedono⋯

Egon Schiele ⋯ Della virtù che rimpiccolisce
31% ArticoliFriedrich NietzscheSchiele Art
Zarathustra fu di nuovo sulla terra ferma, non corse subito alla sua montagna e alla sua grotta, ma fece molte strade e domande e si informò di questo e di quello, così che diceva a se stesso scherzando: ‹‹Ecco un fiume, che per mille curve rifluisce alla⋯

Egon Schiele ⋯ LL’abbraccio: opera che parla ai nostri giorni
30% ArticoliDaniel di SchulerSchiele Art
A bocca aperta. Sara rimasto così, Gustav Klimt, vedendo quei fogli dell’album. Come Perugino quando Raffaello gli avrà mostrato quel che papà gli aveva insegnato. Come chi avrà sentire suonare l’ancor più giovane Mozart. Come tutti quelli cui capita di t⋯

Egon Schiele ⋯ Seated Pregnant WomanNessuno saluta nessuno
26% Italo CalvinoSchiele Art
A Cloe, grande città, le persone che passano per le vie non si conoscono. Al vedersi immaginano mille cose uno dell’altro, gli incontri che potrebbero avvenire tra loro, le conversazioni, le sorprese, le carezze, i morsi. Ma nessuno saluta nessuno, gli sg⋯

Egon Schiele ⋯ Personaggio nel mondo
26% Henry MillerSchiele Art
Il personaggio interessa Dostoevskij non come un elemento della realtà che possiede determinati e stabili segni socialmente tipici e individualmente caratteriologici, non come figura determinata che nasce da tratti univoci e oggettivi che nel loro insieme⋯

Egon Schiele ⋯ I criteri rigorosi
24% Claudio MagrisSchiele Art
La vita è un continuo confronto con la regola, che essa si dà per non dissolversi nell’indistinto e che essa creativamente muta, per renderla più adeguata ad affrontare la realtà sempre nuova, costruendo incessantemente nuove regole. Le rivoluzioni artist⋯