Alessandro Serra

Voce delle cose
delle onde delle piante brusii sommessi
frammenti in quel silenzio
così la musica tra due silenzi
un primo fondamento ha il seme
che dall’origine ci appartiene
è la parola un corpo fatto
della stessa carne dell’uomo
e del mondo capogiro in movimento
una vertigine dall’invisibile
al visibile che affiora.

Crediti
 • Nelo Risi •
 • Pinterest • Alessandro Serra  •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Da quel niente tutto viene
37% Mariangela GualtieriPoesieSchiele Art
Giuro che io salverò la delicatezza mia la delicatezza del poco e del niente del poco poco, salverò il poco e il niente il colore sfumato, l’ombra piccola l’impercettibile che viene alla luce il seme dentro il seme, il niente dentro quel seme. Perché da q⋯
 ⋯ Angelo biancospino
32% PoesieSalvatore Quasimodo
Mite letargo d’acque: la neve cede chiari azzurri. Sono memoria d’ogni mia ora terrena, angelo biancospino. A te mi porgo trebbiato senza seme; e duole dentro pietà di magre foglie che m’aiuta la morte. Dalla fangaia affiora roseo anellide ermafrodito.
Alessandro SerraQuei supremi propositi che mai giungono
25% Fernando PessoaPoesie
Visse, io non so quando, mai forse, ma il fatto è che visse – un ignoto re il cui regno era lo strano regno degli intermezzi. Era signore di ciò che è incastrato tra cosa e cosa, degli intraesseri, di quella parte di noi che giace tra sonno e risveglio, t⋯
Struggle of the AlephAleph
24% FrammentiJorge Luis BorgesPoesie
La morte, o la sua illusione, rende preziosi e patetici gli uomini. Questi si commuovono per la loro condizione di fantasmi; Ogni atto che compiono può essere l’ultimo; e non c’è volto che non sia sul punto di cancellarsi come il volto d’un sogno. Tutto, ⋯
Egon Schiele ⋯ La visita al convalescente
22% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
È il 1976 e la Rivoluzione è stata sconfitta ma noi ancora non lo sappiamo. Abbiamo 22, 23 anni. Io e Mario Santiago camminiamo lungo una strada in bianco e nero. Alla fine della strada, in un palazzo che sembra uscito da un film degli anni Cinquanta c’è ⋯
Egon Schiele ⋯ Vertigine continua
20% Milan KunderaPoesieSchiele Art
C’era in lei un irresistibile desiderio di cadere. Viveva in una vertigine continua. Desiderava fare qualcosa che non lasciasse possibilità di ritorno.