Orizzonte della malinconia
Se si domanda a un malinconico quale
ragione egli abbia per esser così, cosa
gli pesa, risponderà che non lo sa, che
non lo può spiegare. In questo consiste
lo sconfinato orizzonte della malinconia.

Crediti
 • Søren Kierkegaard •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
48% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso Il piacere del testo analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a leggere fino a farsi del male! Fino⋯
Egon Schiele ⋯ Personaggio nel mondo
43% Henry MillerSchiele Art
Il personaggio interessa Dostoevskij non come un elemento della realtà che possiede determinati e stabili segni socialmente tipici e individualmente caratteriologici, non come figura determinata che nasce da tratti univoci e oggettivi che nel loro insieme⋯
Egon Schiele ⋯ Elogio della malinconia
42% AnonimoSchiele Art
Eppure la malinconia scaturisce dalla legittima consapevolezza della struttura tragica di ogni vita. Negli stati malinconici, possiamo comprendere, senza rabbia o sentimentalismi, che nessuno capisce veramente nessun altro, che la solitudine è universale ⋯
Egon Schiele ⋯ Era una splendida giornata di sole
41% Schiele Art
Si trovava in Svizzera, il primo anno della sua cura, proprio i primi mesi. Allora era davvero un idiota, incapace di esprimersi adeguatamente, a volte aveva persino difficoltà nel capire quello che gli chiedevano. Un giorno andò a fare una passeggiata in⋯
Egon Schiele ⋯ L’assoggettamento di un fantasma
40% Mujū IchienRaccontiSchiele Art
Una giovane moglie si ammalò ed era in punto di morte. «Ti amo tanto» disse al marito «che non voglio lasciarti. Non tradirmi con nessun’altra donna. Se lo fai, tornerò sotto forma di fantasma e ti darò fastidi a non finire». Ben presto la moglie morì. Il⋯
Egon Schiele ⋯ Serena LedererUna risposta alla domanda univer‬sale
40% FilosofiaMarco CavaioniSchiele Art
La domanda filosofica, il modo filosofico di domandare, non può ‬‭sottrarre nulla a domanda, nemmeno se stessa, sicché impone al ricercare una metànoia, per la ragione che il vero ossia l’intero, il tutto del cercato, non può essere altro dal cercare, dal⋯