Pensa quanto sarà più viva e bella

Victor Sheleg
Di che ti adiri? A chi invidia hai Natura
Al Vinci che ha ritratto una tua stella:
Cecilia! sì bellissima oggi è quella
Che a suoi begli occhi el sol par ombra oscura.
L’onore è tuo, sebben con sua pittura
La fa che par ⋯

Una forma di vigliaccheria

Egon Schiele ⋯ Semi-dressed model
Miquel Moliner soffriva di una forma acuta di laboriosità e benché rispettasse e addirittura invidiasse l’ozio altrui, lo rifuggiva come la peste. Lungi dal vantarsi della propria etica del lavoro, scherzava su quella coazione a produrre definendola una forma di vigliaccheria. “Quando si  ⋯

Bisogno di identità e di sicurezza

Ugo de Cesare Non solo ci riconosciamo negli altri e mediante gli altri attraverso i meccanismi dell’identificazione già noti, ma, prima ancora, dobbiamo essere in grado di individuare noi stessi e quindi l’essenza della nostra personalità attraverso un sistema che permetta all’Io un continuo adattamento e una ⋯

Non sono esperto in materia

Egon Schiele ⋯ Torso of a nude
«A lei come piacciono le donne, Daniel?»
«A dire il vero non sono un grande esperto in materia.»
«Nessuno lo è, neanche Freud; le donne per prime non lo sono, ma è come con la corrente elettrica: non c’è bisogno di prendere la scossa ⋯

Pulviscolo di discorsi critici

Mathias Stomer
C’è una particolare forza dell’opera che riesce a farsi dimenticare in quanto tale, ma che lascia il suo seme. La definizione che possiamo darne allora sarà: I classici sono libri che esercitano un’influenza particolare sia quando s’impongono come indimenticabili, sia quando si nascondono nelle ⋯

Raggiungere l’immortalità

Egon Schiele ⋯
È del tutto possibile per voi raggiungere l’immortalità, e a sperimentare la gioia assoluta e la libertà per sempre. La pratica della virtù indiscriminata è il mezzo a tal fine. Praticando gentilezza e altruismo, è naturale allineare la tua vita con la Via integrale. ⋯

La scoperta d’una origine

Justin Rowe A scuola si impara a leggere, punto; per il resto la lettura reale, quello che è il modo giusto di percorrerla, ossia viverla e non leggerla, o uno se la da, da sé, o non si da, si sa solo leggere. Non necessariamente il ⋯

Lo splendore dell’amicizia

Egon Schiele ⋯ Portrait of a painter Zahuvack
Lo splendore dell’amicizia, non è la mano tesa, né il sorriso gentile, né la gioia della compagnia: è l’ispirazione spirituale che viene quando scopriamo che qualcuno crede in noi, ed è disposto a fidarsi di noi. ⋯

Il finito e l’infinito

Mario Sanchez Nevado Se l’intelletto fissa questi opposti, il finito e l’infinito, in modo che entrambi debbano sussistere nello stesso tempo come reciprocamente opposti, esso si distrugge; l’opposizione del finito e dell’infinito significa infatti che in quanto l’uno è posto, l’altro è tolto. Riconoscendo tale fatto, la ⋯

Mente ben educata

Egon Schiele ⋯
Una mente ben educata, per chiarirci, costruitasi sulle menti delle età passate, è come una singola mente che è stata ben istruita durante tutto questo tempo. ⋯

La dissoluzione che pervade il linguaggio

Alison Scarpulla La difficoltà di definire il nichilismo sta nel fatto che è impossibile per la mente giungere a una rappresentazione del niente. La mente si avvicina alla zona in cui dileguano sia l’intuizione sia la conoscenza, le due grandi risorse di cui essa dispone. Del ⋯

Espressioni transitorie del Tao

Egon Schiele ⋯
Proprio come il mondo può rivelarsi come particelle, il Tao può rivelarsi come esseri umani. Sebbene mondo e particelle non sono uguali, ma nemmeno sono diversi. Anche se il corpo cosmico e il tuo corpo non sono lo stesso, essi non sono differenti. Mondi ⋯

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi