Egon Schiele ⋯

C’era un paradiso, un paradiso temporaneo, per me in quella stanza, se volevo: dovevo soltanto entrare e dire: “Signor Rochester, vi amerò e vivrò con voi fino alla morte” e una sorgente di gioia mi avrebbe bagnato le labbra. Pensai a questo.

Crediti
 • Charlotte Brontë •
 • Jane Eyre •
 • SchieleArt •   •  •

Similari
Egon Schiele ⋯ Dovevo solo essere me stessa
47% Banana YoshimotoSchiele Art
…Era proprio per questo motivo che ero felice all’idea che non dovevo fare nienete di strepitoso. L’unica cosa che mi era concessa era prendermi cura, riempiendolo di fiori, del piccolo vaso che portavo dentro di me. Di certo non potevo credere di cambi⋯
Egon Schiele ⋯ La francese
43% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Una donna intelligente. Una donna bella. Conosceva tutte le varianti, tutte le possibilità. Lettrice degli aforismi di Duchamp e dei racconti di Defoe. In genere con un autocontrollo invidiabile, Tranne quando era depressa e si ubriacava, Cosa che poteva ⋯
Egon Schiele ⋯ Catena di montaggio
43% Anna Maria TocchettoSchiele Art
Renato Zero in un concerto a Torino, rivolgendosi a persone che stavano disturbando, così disse: Se dovevo attaccà na marchetta sul Po, l’avrei attaccata sul Tevere. La differenza fra un artista e chi artista non è. Questo non artista, pur avendo la possi⋯
Egon Schiele ⋯ SunflowerL’essenza del testo
42% ArticoliElena CarusoLinguaggioSchiele Art
Barthes attraverso “Il piacere del testo” analizza le ragioni che spingono il lettore ad avvicinarsi ad un testo con un atteggiamento cannibalesco, quasi ne volesse divorare il tessuto, l’essenza. Cosa spinge il lettore a “leggere fino a farsi del male! F⋯
Egon Schiele ⋯ AktFuga d’amore
38% Joseph ConradSchiele Art
Perché non lo fa entrare? Ah, no! Nemmeno a pensarci! Avrei fatto meglio a risparmiare il fiato. Sapevo che non lasciar entrare il cane in casa era una delle regole di vita dei Fyne, parte della loro solennità e responsabilità, una componente della loro o⋯
Egon Schiele ⋯ L’ultimo canto d’amore di “El Chorito”
38% PoesieRoberto BolañoSchiele Art
Sudamericano in terra di goti, questo è il mio canto d’addio ora che gli ospedali tralasciano le colazioni e le ore del tè con un’insistenza che non posso che attribuire alla morte. Svaniti i crepuscoli lungamente studiati, finiti i giochi dilettevoli che⋯